Diocesi di Cefalù: nuovo parroco a Piano Battaglia. Lettera di Saluto di don Scileppi

Il Vescovo di Cefalù, S.E.R. Mons. Giuseppe Marciante, ha nominato:
– Parroco della Parrocchie Maria Santissima Assunta e Madonna delle Nevi (Piano Battaglia) in Petralia Sottana: il Rev.do Don Giuseppe Murè.
– Amministratore parrocchiale delle Parrocchie Cristo Re e San Giuseppe (Firrarello) e Pro Rettore del Santuario Madonna dell’Olio in Blufi: il Rev.do Dom Giacomo Minutella, O.S.B.
Ha incaricato:
– Collaboratore parrocchiale nelle Parrocchie Maria Santissima Assunta e Madonna delle Nevi (Piano Battaglia) in Petralia Sottana: il Rev.do Padre Giuseppe Garofalo, C.O.
– Collaboratore parrocchiale nelle Parrocchie San Francesco di Paola, San Giuseppe (Calcarelli) e Santissimo Crocifisso (Nociazzi) in Castellana Sicula: il Rev.do Don Giuseppe Terranova.
Mons. Vescovo ringrazia tutti per il generoso servizio e per la disponibilità immediata a lavorare nella Vigna del Signore. Così don Scileppi saluta i Fedeli
GRAZIE, MADONNA DELLE NEVI!
GRAZIE, PIANO BATTAGLIA.
Cari amici e care amiche, oggi, a seguito del provvedimento emanato ieri dal Vescovo di Cefalù, S.E.R. Mons. Giuseppe Marciante, dopo oltre 10 anni, ho concluso il mio servizio di Parroco della Parrocchia Madonna delle Nevi in Piano Battaglia.
Questa Chiesa Parrocchiale, che sorge a 1.600 mt. s.l.m., nel cuore del Parco delle Madonie, costruita dal C.A.I. (Club Alpino Italiano) e canonicamente eretta il 1º settembre del 1977 dall’allora Vescovo di Cefalù, il compianto S.E.R. Mons. Salvatore Cassisa, mi fu affidata dal Vescovo emerito, S.E.R. Mons. Vincenzo Manzella, il 7 ottobre del 2010, a seguito delle dimissioni rassegnate, per raggiunti limiti di età, dal compianto Mons. Giuseppe Scelsi, che ne fu il primo Parroco.
È stata un’esperienza molto bella e molto significativa per la mia vita umana e cristiana. Ho incontrato tante persone, piccole e grandi, giovane e adulte, provenienti da diverse parti delle Madonie, della Sicilia e anche da altri luoghi.
Ho cercato di essere assiduo ogni domenica e nei giorni festivi, o in altre occasioni particolari, tante volte pure da solo o con la mia mamma. Ho sempre detto: “Io vengo a Piano Battaglia per pregare a Piano Battaglia e per Piano Battaglia, sia che ci sono molte persone, sia che ce ne sono poche, e per far risuonare la Parola di Dio tra i monti delle Madonie”.
In questa circostanza, tramite questo moderno strumento di comunicazione sociale, sento il dovere di ringraziare, dal profondo del cuore, tutti coloro che, in questi anni, hanno partecipato alle diverse celebrazioni e ai diversi momenti spirituali proposti o richiesti.
Sento, altresì, il bisogno di ringraziare tutti coloro che, in un modo o nell’altro, hanno collaborato per la ristrutturazione della Chiesa che, ahimè, risultava un po’ fatiscente.
Ho cercato di essere un anello di quella vasta catena che ruota attorno a Piano Battaglia.
Le persone, col passare del tempo, si alternano e si susseguono, ma il Signore resta lo stesso, nella Sua Chiesa, ieri, oggi e sempre.
In tal senso, formulo gli auguri a coloro ai quali il Vescovo ha affidato la Parrocchia, don Giuseppe Muré e don Giuseppe Garofalo.
Infine, non mi resta altro da dire se non: GRAZIE, GRAZIE E SEMPRE GRAZIE AL SIGNORE, ALLA MADONNA E A TUTTI VOI.
Vi assicuro il mio affetto e il mio umile ricordo nella preghiera. Voi fatelo anche per me e per la mia mamma. Un grande abbraccio!
Il Signore, per intercessione della Madonna delle Nevi e di Madre Teresa di Calcutta, ci benedica e ci protegga ora e per sempre.