I 5 cibi ricchi di antiossidanti da mangiare tutti i giorni. Incredibile il quinto

Cosa sono gli antiossidanti? Sono molecole che contrastano i danni al DNA. E’ importante assumerli perché aiutano il corpo a ritardare o prevenire i danni cellulari. Lo fanno combattendo i radicali liberi che sono molecole instabili che il corpo genera quando trasforma il cibo in energia. I radicali liberi si possono formare anche come risposta a fattori di stress ambientali sul corpo come per esempio con l’esposizione alla luce solare, il fumo della sigaretta e altri inquinanti. In altre parole i radicali liberi “rubano” gli elettroni dagli atomi vicini. Questo può causare cambiamenti nella struttura delle cellule che nel tempo possono portare a danni cellulari. Questo danno è chiamato “stress ossidativo”. Gli antiossidanti possono essere prodotti dall’uomo oppure si trovano negli alimenti. Alcuni antiossidanti sono vitamine, altri sono minerali e alcuni sono dei composti chimici. Sono degli ottimi antiossidanti la vitamina C e la vitamina E ma anche il selenio e il beta-carotene.

Esistono diverse famiglie di antiossidanti, tra cui vitamine, carotenoidi, terpeni, alcaloidi, minerali, flavonoidi, curcumine, catechine, tannini, antociani, lignani, glucosidi e altro ancora. Secondo il National Center for Complementary and Integrative Health una dieta ricca di cibi ricchi di antiossidanti può promuovere una buona salute e aiutare nella lotta contro le malattie croniche. Una dieta ricca di cibi ricchi di antiossidanti è anche una dieta ricca di vitamine, minerali e altri nutrienti.

I 5 cibi ricchi di antiossidanti da mangiare tutti i giorni

1. Succo di uva nera. 1 bicchiere contiene 5.216 ORAC: Oxygen Radicals Absorbance Capacity, ovvero della capacità di assorbimento dei radicali dell’ossigeno. Berlo regolarmente significa godere di tanti benefici. Aiuta, infatti, a prevenire l‘invecchiamento cellulare e mantiene mente e corpo in forma. E’ molto simile al latte materno perché contiene la stessa percentuale di acqua, proteine, zuccheri, grassi, minerali e vitamine. Gli acini di uva nera e ben matura sono considerati i migliori per produrre il succo d’uva. Questa varietà è la più ricca di flavonoidi, polifenoli, tannini, protoantocianidine e resveratrolo. La quantità di flavonoidi contenuti nell’uva nera è di 20 volte superiore a quella presente negli acini delle uve bianche.

2. Mirtilli. 1 tazza contiene 3.480 ORAC. Contengono tannini, flavonoidi, vitamina A, C, B1, B2, PP, calcio, fosforo, ferro, sodio e potassio. Tutte molecole del benessere. Le antocianine, responsabili del loro colore blu-viola intenso, mantengono in salute i capillari e il microcircolo. Fanno bene alla vista e alla fragilità capillare. I mirtilli contrastano la formazione e l’attività dei radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento cellulare che si concretizza poi in un aspetto meno giovane. I mirtilli inibiscono la formazione di placche nei vasi sanguigni, a tutto vantaggio della salute del sistema cardiocircolatorio.

3. Cavolo verde cotto. I tazza contiene 2.048 ORAC. E’ particolarmente ricco di antiossidanti e flavonoidi come il beta-carotene, la vitamina C, la quercetina e il kemferolo. Aiuta così a contrastare il danno ossidativo causato dai radicali liberi nel nostro organismo, responsabile dell’invecchiamento e di molte malattie compreso il cancro e le patologie infiammatorie.

4. Spinaci. 1 tazza contiene 2042 ORAC. Contengono il potentissimo antiossidante coenzima Q10. Il coenzima Q10 viene creato dal nostro corpo, così come lo si trova negli alimenti, ed è essenziale per la salute. Coadiuva le cellule nella produzione di energia, aiutando i mitocondri. Aumenta notevolmente gli anticorpi ed è un potente antiossidante che spazza via i dannosi radi­cali liberi. Bassi livelli di Q10 sono associati a pressione alta, infarto, angina, indebolimento del sistema immunitario, mancanza di energia e obesità. Questo potentissimo antiossidante aiuta a difenderci dall’invecchiamento e dalle malattie.

5. Succo di arancia. 1 bicchiere contiene 1142 ORAC. Nelle arance rosse sono stati contati circa 60 flavonoidi che hanno proprietà antinfiammatorie e contrastano la formazione di placche aterosclerotiche. Più i frutti sono pigmentati di sfumature violacee, più significa che sono ricchi di antociani, potenti antiossidanti e antiradicali liberi. Tutte sostanze che proteggono i tessuti dalle alterazioni cellulari (tumori) e dall’invecchiamento.