Arisa si sposa. Chi sarà il marito, chi sono stati gli ex fidanzati e lo sgarbo a Noemi

Arisa si sposa. A farlo sapere è stato il giornalista di cronaca rosa Santo Pirrotta nel caso della sua rubrica «Un Santo in Paradiso» nella trasmissione Ogni Mattina su Tv8. La nota canttante, al secolo Rosalba Pippa, è nata a Genova il 20 agosto 1982. Per il giorno del suo matrimonio avrà compiuto 29 anni. Il fortunato sposo sarà Andrea Di Carlo. I due si stanno frequentando da fine settembre dopo un vero e proprio colpo di fulmine. Andrea ha già regalato ad Arisa ben due anelli di fidanzamento. Originario di Roma è un importante autore televisivo nonché agente di molti vip italiani. Ha raggiunto la notorietà grazie ad una foto che lo ritrae mentre bacia una famosissima cantante.

Arisa era legata sentimentalmente con il palermitano Giuseppe Anastasi più anziano di lei di 6 anni. Il cantautore siciliano e Arisa si sono lasciati nel 2010 ma il loro sodalizio artistico è continuato. Il fidanzato storico di Arisa, invece, è stato Lorenzo Zambelli. I due sono rimasti insieme per tantissimi anni. La loro è stata una lunga storia d’amore segnata da clone crisi. Nel 2016 si sono separati e poi si sono separati di nuovo nel 2018. Lorenzo non ha mai voluto parlare pubblicamente del suo rapporto con Arisa. Da sempre è stato il manager di Arisa e i due hanno anche convissuto a Milano. L’addio a Lorenzo aveva molto provato Arisa. Per questo la cantante aveva anche deciso di adottare due cani per lenire il dolore: Titti Verdura e Nino Meringa.

Lo sgarbo di Arisa a Noemi

Di Arisa è nota la sua amicizia con Noemi. Alle nozze di Noemi, però, Arisa non è andata. Il padre di Noemi, infattti, ha rivelato che la sposa aveva diramato una brevissima serie di inviti ad alcune donne del mondo dello spettacolo che la figlia ha sentito molto vicine: Arisa, Fiorella Mannoia, Emma Marrone, Paola Turci. Nessuna di loro però si è presentata alla cerimonia. Il dispiacere di Noemi è stato tanto. Ma lei non ha criticato le proprie amiche perché le cause della loro assenza  livello ufficiale sono state esclusivamente professionali.