Come mangiare i fagioli per abbassare la glicemia? Ecco il trucchetto della nonna

Come mangiare i fagioli per abbassare la glicemia? I fagioli sono indicati per abbassare la glicemia perchè contengono fibre e amido “resistente”. Quest’ultimo non è digeribile dai nostri enzimi. Queste due sostanze modulano l’assorbimento degli zuccheri da parte delle cellule e contribuiscono a controllare la glicemia. Alcuni aminoacidi presenti nelle proteine vegetali dei fagioli hanno un ruolo protettivo sulla pressione arteriosa. Per questo vanno consumati anche quattro volte a settimana.

I fagioli aiutano a perdere peso? Mangiare fagioli aiuta a dimagrire perché aumenta il senso di sazietà. Tutto questo grazie alla proteine e alle fibre. Inoltre hanno un basso indice glicemico e sono in grado di abbassare quello dell’intero pasto. Per questo sono evidenti gli effettivi positivi sul peso ma anche sul rischio diabete. Grazie alle loro fibre i fagioli contrastano la fame nervosa e quindi fanno sentire sempre sazi.

Come mangiare i fagioli per assumere poche calorie? Bisogna mangiare i fagioli freschi. Poco importa se crudi o cotti perché la differenza di calorie è poca. I fagioli cotti apportano 102 calorie e quelli freschi 105. I fagioli in scatola apportano 100 calorie. Le calorie aumentano a secondo di come vengono cucinati. I Fagioli all’uccelletto, per esempio, hanno 439 calorie. I Fagioli cannellini secchi possiedono 320 calorie. I borlotti 330.

I fagioli aiutano ad abbassare il colesterolo? I fagioli bianchi, secondo alcune ricerche, sono in grado di diminuire il colesterolo cattivo del 7%. Anche i fagioli borlotti aiutano ad abbassare il colesterolo. Con molta probabilità devono tutto questo al fatto che contengono più principi attivi come i polifenoli, i flavonoidi e le saponine. Sono proprio queste sostanze in grado di abbassare il colesterolo. C’è bisogno di altre ricerche di conferma.

Come si riconoscono i fagioli freschi? All’acquisto è bene orientarsi su fagioli non troppo spessi. Sono più teneri e avranno il filo laterale più sottile o praticamente assente. In caso contrario prima di cucinarli va eliminato su entrambi i lati perché fastidioso sotto i denti. I piccioli devono essere ben verdi. Le estremità fresche e non raggrinzite. Quelli freschi piegandoli si spezzano di netto. Quelli vecchi sono molli ed elastici.

Torna in alto