I Luoghi del cinema a Cefalù: un tour virtuale e una proposta

Sono tanti gli appassionati di Cinema che, seguendo il nostro Festival, hanno avuto modo di conoscere la nostra Città: in 138 Stati diversi hanno conosciuto Cefalù annoverata tra le Città del Cinema. Tanti turisti arrivano alla ricerca dei luoghi che hanno fatto da set a film famosi. Abbiamo incontrato il giornalista Giacomo Sapienza, esperto di Cinema e direttore artistico del Festival del Cinema di Cefalù, per parlarci di questi luoghi.
Sapienza oggi è uno dei massimi esperti cinematografici. Tanti i registi che ha incontrato.
Molte le ricerche in campo cinematografico che ha portando avanti contattando i più importanti musei internazionali del cinema, ascoltando esperti, docenti universitari e giornalisti. Molte delle ricerche le ha effettuate presso alcuni archivi esteri.
Con lui parliamo di Cefalù Città del Cinema.
Da dove iniziare l’ideale percorso dei luoghi cefaludesi del Cinema?
Premetto che tratterò a parte i set per programmi tv o serie televisive. Non andrò in ordine cronologico dei film, ma immaginando un turista o appassionato che cammina sulle nostre stupende vie. E non darò un elenco cronologico dei film girati a Cefalù: rimando ad altra sede. Chiudete gli occhi e immaginate i luoghi e le scene. Partiamo per questo tour sicuramente dal Molo della Vecchia Marina: quei pochi secondi di immagini nel Film Nuovo Cinema Paradiso, hanno fatto il giro del mondo tanto che il film è da tanti considerato “cefaludese”. Qualche turista chiede addirittura dove si trova la famosa piazza, quella de “… la piazza è mia”
Ma iniziamo il tour nei luoghi cefaludesi del Cinema. Ci fermiamo subito sulla spiaggia della Marina dove sono state state girate alcune scene de “Il regista di Matrimoni” di Marco Bellocchio e “Momenti di trascurabile felicità” di Daniele Luchetti”. Proseguendo, tappa importante è il Teatro Comunale “Salvatore Cicero”, ancora per le scene del film Premio Oscar di Tornatore. Arriviamo sulla spiaggia che ha ospitato i set di Bellocchio e Luchetti.
Questi luoghi ospiteranno le riprese di Indiana Jones 5.

Interrompiamo il tour per una domanda curiosa: ci sono indicazioni, tabelle, bacheche che ricordano questi film?

No, solo una targa marmorea sul molo, scoperta dallo stesso Tornatore a ricordo del primo ciak del suo famoso film (un’0altra targa è nel foyer dle Teatro comunale “Salvatore Cicero” e ricorda il primo ciak del Film. Con l’occasione, ricordo, ebbi modo di intervistarlo proprio sul luogo del film, davvero emozionante.

Proseguendo il Tour?

Saliamo dalla caserma Botta, con la Base Logistica dell’Esercito Italiano che ha ospitato il nostro Festival del Cinema di Cefalù. Arriviamo alla villa dove è stata girata une della scene più belle in assoluto di Nuovo Cinema Paradiso: Salvatore Di Vita incontra una ragazza, bellissima, e per un attimo vede in lei Elena … sapete la storia (l’edificio che si vede sullo sfondo è stato demolito). Da lì si vede il campo di Basket, che fu il Liceo di Elena … Percorrendo invece la Via Matteotti arriviamo a piazza Garibaldi dove, nella casa con la torre, abitava Elena.
Scendiamo sul corso: tra piazza Spinola e piazza Duomo i set di A ciascun il suo, Casa Paterna, Mario e il Mago, Vacanze D’Amore. Tappe immancabili, la Farmacia Cirincione (per A ciascuno il suo) e il Circolo Unione che questi film ha ospitato.

E finalmente in Piazza Duomo …

Si, il set più bello del mondo, per me. E non perchè di parte. Qui ancora i Film di Petri, Klaus Maria Brandauer, Pasolini (Comizi d’Amore), L’Insegnante (suscita ilarità nei cefaludesi il fatto che l’Insegnante esca dal palazzo vescovile … ). In Piazza Duomo anche scene de il Regista di Matrimoni con Sergio Castellitto. Scene di questo film anche in via Bordonaro (ma in interni). E al Bastione furono girate le belle scene di Casa Paterna di Maurizio Diliberto. Un film girato anche nella villa di fronte la stazione.

Usciamo dal Centro della città?

Certamente, vi accompagno idealmente sugli scogli del promontorio della Calura. Qui furono girate le bollenti scene di Ondata di Piacere di Ruggero Deodato.
Lasciamo il porto e via terra ci rechiamo in contrada Santa Lucia. Nella terrazza di uno dei noti hotel sono state girate scene del film “Tutti i santi giorni” di Paolo Virzì.
Concludiamo il tour al Club Med che ha ospitato il Film “Vacanze d’Amore di Jean Paul Le Chanois. E’ il film che lancia Cefalù nel Mondo come meta turistica giovanile, il simbolo dell’Italia che si apre ad una nuova era. In una villa sul promontorio anche scene dell’Insegnante.

Cosa manca a questo tour?

Sicuramente tanti film, che ben conosciamo, ma dobbiamo pensare ad un tour di film noti, Petri e Tornatore tra tutti. Sono i film che rappresentano meglio di altri la Città. E lo dimostrano i tanti turisti che ancora oggi chiedono di questi film. Senza nulla togliere ad altri film. Ci sono poi tanti altri film, anche stranieri, che potrebbero essere ricordati in un Museo del Cinema o in un locale appositamente allestito.
Non ho citato i film e le serie televisive, non ultima la produzione internazionale “Fram Scratch”, serie di Netflix con Zoe Saldana. In attesa di Indiana Jones 5. Set da saper sfruttare in futuro per la promozione turistica della Città. Ci sono scene di film sulla Rocca (anche del film di Bellocchio, ad esempio).

Quali sono i luoghi più richiesti dai turisti?

In realtà, ultimamente, solo Nuovo Cinema Paradiso. Spiace dire che non esiste più, demolita, rasa al suolo, la Stazione di Giancaldo, la stazione Lascari Gratteri. Il luogo simbolo dell’intero film, dove Alfredo in poche frasi attualizza per sempre il Film. Davvero da film … (il regista cefaludese Franco Turdo conserva la panchina della Stazione ed alcuni oggetti di scena, vedi foto sotto).

Cosa fare per valorizzare questi luoghi?

Basterebbe poco: una serie di istallazioni artistiche a impatto zero con scene del film, accompagnate da schede del film, magari con un app che si attiva col famoso codice, nei luoghi che hanno fatto da set a questi film. E grandi poster fotografici del Film di Tornatore nel Foyer del Teatro comunale “Salvatore Cicero”. Ho presentato un tour facile da effettuare e altrettanto semplice da realizzare. Permettetemi un grazie al regista cefaludese Franco Turdo, un vero maestro e cultore del cinema. Nella sua casa ha creato un vero museo dedicato al Film Nuovo Cinema Paradiso: custodisce la panchina della stazione di Giancaldo, la pellicola originale, il vaso che si vede in apertura film e altro ancora. Franco si è sempre prodigato, tra l’altro, per creare un itinerario del Cinema.   Grazie