Il Parco delle Madonie a Capo d’Orlando alla Borsa del turismo extralberghiero

Borsa del Turismo extralberghiero. Tale evento, voluto con determinazione dall’Assessore Totò Cordaro, vede la partecipazione dei quattro parchi siciliani con la presenza degli operatori turistici del settore extralberghiero in appositi stand dove porre all’attenzione dei buyers internazionali le particolari bellezze, attrazioni e pecularietà dei numerosi luoghi dei parchi.
All’incontro, la Confesercenti Sicilia organizzatrice dell’importante appuntamento, ha selezionato importanti buyers provenienti da diversi paesi quali Canada, Israele, Stati Uniti, Belgio, Francia, Inghilterra, Russia, Olanda, Irlanda e Italia.
L’obiettivo è quello di far conoscere ai buyer stranieri ed italiani le potenzialità del territorio siciliano con specifico riferimento alla natura, ai prodotti unici che esprimono una identità unica senza filtri agendo sugli assets strategici caratterizzanti un territorio culturale, naturale, enogastronomico e ricettivo complementare a quello dell’industria alberghiera.
La partecipazione all’evento degli imprenditori extralberghieri ha lo scopo di creare ulteriori opportunità di business attraverso le quali presentare l’offerta regionale dei sistemi ricettivi alternativi all’hotellerie a Buyers nazionali e internazionali (tour operator e agenzie di viaggio), appositamente selezionati, interessati ad aggiungere nei circuiti turistici il prodotto Sicilia ed a proporre nei propri mercati di riferimento formule ricettive complementari a quella alberghiera.
I presidenti degli Enti Parco Domenico Barbuzza, Carlo Caputo, Angelo Merlino e Renato Fichera si ritrovano ancora una volta insieme per uno scambio di idee e buone pratiche. Ma non solo: anche per porre le basi per nuovi progetti da sviluppare e attuare in sinergia. I Parchi sempre più risorsa per il territorio.
La BTE, la Borsa del Turismo extralberghiero, è organizzata da Confesercenti Sicilia con il sostegno della Regione Siciliana e dedicata alle strutture alternative all’hotellerie: B&B, case vacanza, camping, agriturismi, locazioni turistiche, charter nautici. Oltre 120 i titolari di strutture presenti per presentare la propria offerta a 20 buyer provenienti dall’Italia e dall’Estero. Una composizione di offerta ricettiva che conta circa 6000 strutture in Sicilia e che nel panorama delle Isole europee colloca l’Isola, per numero di imprese, al secondo posto, subito dopo il sistema insulare dell’Egeo Meridionale (7370 strutture).
Col presidente Merlino nello stand i collaboratori Franca Gennaro e Calogero Casserà per promuovere il Madonie Geopark riconosciuto dall’Unesco, con i suoi 67 geositi e 15 Comuni, tutti della provincia di Palermo. “Puntiamo – afferma il presidente Angelo Merlino – alle collaborazioni con realtà nazionali e internazionali per fare conoscere il nostro Parco, puntando però su un turismo non di massa”. (Dalla pagina Fb dell’Ente Parco delle Madonie)