Cosa succede a chi mangia noci secche tutte le sere prima di dormire? Incredibile

Una ricerca dell’Università del Texas ha scoperto che le noci secche alzano i livelli di melatonina e per questo migliorano la qualità del sonno e conciliano il dormire. Le noci sono ricche di magnesio che ha proprietà calmanti e aiuta ad allentare le tensioni muscolari e psicologiche. Ecco perché le noci favoriscono il sonno notturno e aiutano a dormire.

Quali sono i benefici delle noci?

Le noci fanno bene al cervello, aiutano la salute del cuore, abbassano il colesterolo. Le noci riducono il rischio di diabete perché prevengono le malattie cardiovascolari. Riducono il rischio di patologie coronariche e quindi prevengono l’ipertensione. Le noci possono aiutare anche a perdere peso. Regolano i cicli di sonno-veglia, grazie alla presenza di melatonina. L’arginina che apportano favorisce la dilatazione dei vasi sanguigni e quindi l’espulsione di quelle sostanze che non portano bene all’organismo come l’ammoniaca.

A cosa fanno male le noci?

I nutrizionisti consigliano di consumare al massimo 3 noci al giorno. Se si superano questi dosi provocano diversi problemi. Anzitutto si rischia di ingrassare e con questo anche di compromette la salute cardiovascolare. Molte noci portano gas nello stomaco e gonfiore. Attenzione perché nella frutta secca ci sono fitati e tannini che sono due sostanze difficili da digerire. E non ultimo attenzione anche ai grassi che possono portare alla diarrea.

Cosa contengono le noci?

Offrono il 2% di arginina. E’ un amminoacido importante per la crescita e il recupero muscolare. Ha effetti positivi anche sulla fertilità maschile. Questa sostanza migliora la salute del cuore e dei reni. Combatte le infiammazioni e l’emicrania. Riduce il rischio di infarto ma anche i problemi con i dolori muscolari. Oltre che nelle noci si trova anche nei semi di zuzza (5%), lupini (4%), Aglio (3%), Mandorle e Pinoli (2,4%).

Cosa contengono le nocciole?

Il fosforo che è importante per la salute delle ossa ma anche per quella dei denti. Ha anche un ruolo importante nel processo di trasformazione del cibo in energia. La frutta secca contiene maggiori quantità di fosforo rispetto a quella fresca. In testa ci sono le mandorle e a seguire i pistacchi, gli anacardi e i pinoli. In un etto di mocciole se ne trovano 290 milligrammi. Nella crusca se ne trovano 1013, nel pecorino 760 e nell’amaranto 557.

Quali cibi non fanno dormire?

Non aiutano a dormire quelli ad alto indice glicemico perché stimolano l’insulina e provocano insonnia. Ecco quelli a cui prestare molta attenzione se la sera si vuole dormire:

  • Sciroppo di mais.
  • Birra.
  • Sciroppo di glucosio.
  • Farina di riso.
  • Fecola di patate.
  • Patate al forno.
  • Patate fritte.
  • Pane bianco senza glutine.
  • Riso glutinoso.
  • Tapioca.