Siamo anime sfuggenti

Buongiorno a tutti

Lettera di presentazione a papa Francesco

Caro Santo Padre

Le invio con la gioia nel cuore,questi versi che faranno parte di un’antologia in cui centouno (101) poeti in tutta Italia hanno voluto regalarle i loro pensieri colmi di bontà e di speranza.Avrà modo di vedere concretizzato questo progetto,del quale nel prossimo futuro Le faremo dono,collegandosi a internet al sito “Una poesia per papa Francesco” dove troverà i nomi di quei poeti contemporanei che hanno voluto farLe… questo tributo,sposando l’energia interiore dell’emozione con la fede che pervade il meglio della cultura italiana nel terreno di un dialogo fecondo con la confidenza con la quale Lei,Santo Padre,si rivolge a noi uomini poveri mortali per confortarci nel nostro soffrire.Per questo La ringrazio.La ringrazio anche per il coraggio che ci da dimostrandoci il suo,per l’amicizia che che ci da accettando la nostra,per i messaggi di pace e d’amore che ci invia “PER EVITARE CHE LO SCORRERE DEL TEMPO,TRAMUTI OGNI VITTORIA IN UNA SCONFITTA” La ringrazio e mi scuso per questo mio ardire chiedendoLe il perdono per la confidenza concessami nella sua disponibilità.Con Affetto.Cesare Moceo da Cefalù , poeta

Siamo anime sfuggenti

Perso nella sconfinata
prateria dell’Essere,
in dolci attimi nel vuoto,
vai orgoglioso
d’aver creduto in Te.
Nell’aria gaudente
lucente di azioni
odoranti di mille profumi
si libra il Tuo pensiero
a far diventar rumore
il suono dei gesti;
in caldi fiati d’emozione
bastare a Te stesso,
realizzare l’Assoluto,
mostrare le lezioni
ricevute dalla vita
ed evitare
che la vecchiaia tramuti
ogni vittoria in una sconfitta

Cesare Moceo poeta di Cefalù
Copyright