Uscita da casa non è più tornata. Dove è finita Giusy?

Da diciassette giorni la sua famiglia vive nell’angoscia. Dal 13 novembre, quando Giusy Ventimiglia, 35 anni, è uscita di casa a Bagheria e non è più tornata. La donna vive con il padre ed il figlio di 17 anni. Quel giorno si è alzata presto ed è andata via intorno alle 7,30. Ai suoi familiari ha detto che sarebbe andata a prendere un caffè. Prima di uscire, però, si sarebbe truccata e vestita con cura. «Mia sorella ha sempre l’aria trasandata, non usa mai del trucco e non indossa abbigliamento particolare – spiega il fratello, Salvo Ventimiglia -. Mio padre non aveva dato peso a ciò, ma a questo punto crediamo dovesse incontrare qualcuno. Non siamo a conoscenza di amicizie o incontri recenti di Giusy, la sua vita si snoda tra la casa, il bar e il centro scommesse. Io personalmente sono sicuro che qualcuno l’ha plagiata». Per i familiari Giusy sarebbe stata presa di mira da qualcuno e raggirata. La donna, il giorno della scomparsa, è stata avvistata per l’ultima in via Vallone Fonditore, a Bagheria, all’altezza del bivio per Ficarazzi. «Da allora – aggiunge il fratello – tutte le altre segnalazioni non si sono rivelate veritiere. La nostra speranza non muore, speriamo di riabbracciare presto Giusy, anche perché suo figlio sta malissimo. Non parla, è preoccupato, vuole la sua mamma. Chiediamo a chiunque sappia qualcosa di contattarci o di chiamare le forze dell’ordine». Quando si è allontanata da casa Giusy Ventimiglia, alta un metro e cinquantacinque e di corporatura molto esile, indossava una mantella rossa, un paio di jeans e scarpe da ginnastica.

Immagine tratta da: chi l’ha visto

Torna in alto