Il sorriso di Vanni il pescatore

IL SORRISO DI VANNI IL PESCATORE
Sono alla Marina, in un
pomeriggio di primavera.
E’ una giornata limpida, con
un cielo incredibilmente azzurro,
che si rispecchia nel mare calmo,
appena increspato da un a leggera
brezza di ponente. L’aria è
fresca e frizzante.
Anziani pescatori, con i muscoli
segnati da anni di fatiche, tessono
e riparano le reti con gesti rapidi e
precisi. La loro pelle è arsa dal sole,
i loro volti rugosi sono segnati dalla
salsedine ma i loro occhi brillano,
guardano il mare, il loro mare.
Un barcone rientra: è il S.Salvatore,
sta attraccando al molo con il suo
carico argenteo ancora guizzante.
Il sorriso di Vanni è radioso, la
pesca è stata buona, tante ceste
sono piene di pesce ancora vivo.
Sorride Vanni il Pescatore, guarda e
ringrazia ancora un dì il mare,
il generoso mare di Cefalù.
Salvatore Gugliuzza