Castelbuono: non potabile l’acqua della condotta comunale

A Castelbuono è vietato utilizzare l’acqua distribuita dalla rete pubblica comunale per fini potabili. Lo stabilisce un’ordinanza sindacale a firma dell’assessore Carmelo Mazzola che porta la data del 2 febbraio. «Il dipartimento di prevenzione dell’Uoc Igiene degli alimenti, sorveglianza e prevenzione nutrizionale dell’Asp di Palermo – si legge nell’ordinanza – ha fatto pervenire la segnalazione di grave inquinamento microbiologico acqua in entrata e uscita serbatoi Centomasi e Pontesecco in quanto i campioni di acqua prelevati alla fine del mese di gennaio, hanno fatto emergere la non rispondeza dei requisiti di conformità. Tale situazione è possibile causa di rischio sotto il profilo igienico sanitario».

Ecco il testo dell’ordinanza sindacale che vieta l’utilizzo dell’acqua della condotta comunale.