Cefalù: la Proloco torna a vincere e batte il Finale

La Proloco ritorna a vincere. Ritorna a vincere, inarrestabile, la Proloco Sant’Ambrogio, che batte per 3 a 1 il Finale, al termine di una partita di sabato scorso che si surriscalda nella seconda metà del secondo tempo. Le due squadre, reduci da un ricorso avviato subito dopo la partita d’andata giocata al San Giuliano, risentono ancora fortemente delle tensioni nate all’indomani dell’esito del giudice sportivo, che, preso atto dell’inattendibilità delle richieste presentate dalla squadra di Finale, mantiene inalterato il risultato conclusivo del match, confermando la vittoria della Proloco. Nel mondo del calcio, queste prove purtroppo tendono ad alimentare solo incomprensioni, che partono soprattutto dalla voglia di un riscatto che è sempre opportuno ricercare sul campo da gioco, invece che altrove.

Ciononostante, la squadra di mister Papa scende in campo mostrando il proprio gioco, pulito e da veri goleador: la doppietta di Di Fina e il rigore di Papa vanno a segno grazie agli inserimenti precisi di Messina, meno polemico del solito e decisamente più propenso a giocare novanta minuti che diventano interminabili per la difesa del Finale. Ottima prestazione tra le fila avversarie di Mastrandrea, il quale, nei primi venti minuti del primo tempo, è pericoloso molte volte, concretizzando l’azione del gol del momentaneo vantaggio al 14’. Da quale momento, sia Mastrandrea che Martorana non avranno molti spiragli per concedersi il lusso di attaccare la porta di Gugliuzza, che, dopo qualche defiances iniziale, entra in partita e protegge il risultato con l’anima e con il cuore. Nel complesso la prestazione ambrosiana si può dire soddisfacente: il controllo della partita, oltre che dei nervi, permette di dare vita a un gioco, lo ripetiamo, pulito e concentrato. Solo la difesa perde ancora una volta Musotto, per affaticamento alla coscia, ma guadagna la presenza di Culotta, muro inossidabile insieme a Gatta a sostengo di Gugliuzza. Il dieci e lode è ancora lontano, ma forse la serie di sconfitte precedenti ha dato modo di poter ragionare sugli errori per rivalutarli e pensare alla conquista di una favorevole posizione per i play-off.

La Proloco guadagna vantaggio anche dalla sconfitta del Vis Solunto, impegnato contro la Stella del Mare che porta a casa i tre punti necessari per creare un distacco interessante dall’avversaria guardandosi le spalle dalla presenza della Proloco a meno di un punto. L’Aspra continua la sua corsa in solitaria, in testa alla classifica, mentre il Sant’Anna segue con nove punti di distacco. A seguire la Supergiovane in sesta posizione, mentre il Finale e lo Sporting Termini restano a pari merito a 22 punti; gli ultimi cinque posti invece continuano a lottare per la zona retrocessione, continuando a mantenersi con un distacco davvero minimo che si deciderà con molta probabilità nelle settimane a venire. Prossimo appuntamento per la Proloco a Termini Imerese domenica 19 marzo alle 15.00 contro lo Sporting Termini.