Cancelleri, Di Maio e Di Battista a Cefalù l’11 agosto

Farà tappa a Cefalù la campagna elettorale dei 5 stelle in Sicilia in vista delle elezioni del prossimo 5 novembre. “#aTuttaSicilia”, il tour di agosto condotto dal Portavoce all’Ars Giancarlo Cancelleri, candidato alla Presidenza della Regione Siciliana, assieme ai portavoce al Parlamento Luigi Di Maio, Alessandro Di Battista e Laura Castelli farà tappa a Cefalù venerdì 11 Agosto alle ore 18. “Sarà un’occasione – si legge in un comunicato – per incontrare nelle spiagge e tra le vie del centro la cittadinanza e per respirare e condividere la voglia di cambiamento in vista delle prossime elezioni regionali, discutere le proposte di governo e le nostre esigenze di rinnovamento”.

#aTuttaSicilia sarà una campagna elettorale capillare, estensiva, che vedrà impegnati il candidato alla Presidenza Regionale Giancarlo Cancelleri insieme a Luigi Di Maio e ad Alessandro Di Battista in tutti i 390 comuni siciliani. Li raggiungeranno tutti a bordo di auto 100% elettriche, coloratissime e ad impatto ambientale zero; da Acate a Zafferana Etnea, passando da Cimino, Cefalù e arrivando fino a Petrosino, il MoVimento racconterà nelle piazze quello che ha fatto in questi 5 anni da opposizione e quello che farà una volta al Governo.


Giancarlo Cancelleri, dalle pagine del blog e del suo profilo, dice: “Chi ha perso il lavoro a 50 anni, chi il lavoro non ce lo ha mai avuto, chi è dovuto scappare, chi a fatica prova a rimanere, chi ha esperienza da vendere, chi vorrebbe mettere in pratica tutto quello che sa e per cui ha studiato. Saranno loro i nostri interlocutori. Saranno loro a ispirare il nostro programma e il nostro cammino. Mentre i partiti giocano al gioco della sedia nel disperato tentativo di non perdere le loro poltrone, il MoVimento 5 Stelle viaggia spedito verso una nuova straordinaria idea di paese. Un’idea che in questi anni ha dimostrato con i fatti, e con il buon esempio. Come il taglio e le restituzioni delle indennità. In Sicilia, per citarne uno, supera i 3 milioni di euro la somma a cui il gruppo parlamentare del MoVimento 5 stelle ha rinunciato. Perché il buon esempio vale più di un quintale di parole”.