Ecco i protagonisti 2018: i lettori di cefalunews hanno scelto

I lettori di cefalunews hanno scelto i protagonisti dell’anno appena trascorso. Sono il vescovo di Cefalù, Giuseppe Marciante, il dirigente scolastico dell’IISS “Mandralisca” e dell’IISS “Del Duca Bianca Amato” di Cefalù, Francesco Di Majo, il presidente della Pro Loco di Cefalù, Roberta Muffoletto, il sindaco di Campofelice di Roccella Michela Taravella e il dirigente sportivo Francesco D’Anna.

Ecco le motivazioni con le quali vengono proclamati cefaludesi e protagonisti 2018. Giuseppe Marciante, vescovo. Per avere promosso la speranza nel territorio delle Madonie e per l’impegno nel promuovere la cultura della partecipazione tra le Istituzioni. Per la presenza attenta fra la gente e l’attaccamento alle sane tradizioni del popolo cefaludese e madonita. Francesco Di Majo, dirigente scolastico. Per l’impegno a favore di una gestione unitaria ed attiva delle scuole superiori a Cefalù. Per la presenza puntuale fra i giovani cefaludesi e per l’impegno attento e competente nel promuovere la cultura dell’educazione fra le nuove generazioni. Roberta Muffoletto, presidente Pro loco Cefalù. Per avere promosso la manifestazione “Le vie dei Presepi” e per l’attento impegno nella promozione del territorio cefaludese. Per l’umiltà con la quale porta avanti progetti e iniziative  che promuovono le tradizioni cittadine e locali. Michela Taravella, sindaco di Campofelice di Roccella. Per il clima di comunicazione che promuove nella vita politica e per avere scelto di stare fra la gente con la cultura dell’ottimismo. Per il coraggio con il quale porta avanti il suo impegno a favore dell’unità nel territorio madonita. Francesco D’Anna, dirigente sportivo. Per avere portato a Cefalù la centralità dei grandi nomi dell’automotive e per avere promosso i servizi per gli automobilisti. Per avere portato in città i Volanti d’oro, avere creato la manifestazione «Un weekend di auto solidarietà», per la storica vittoria alla Targa Florio con la scuderia del Reparto Corse.

La storia del cefaludese dell’anno comincia nel dicembre del 2006 quando la nostra redazione, su segnalazione di tanti lettori, annuncia l’idea di volere assegnare ogni anno alcuni riconoscimenti a cefaludesi che si distinguono nei diversi campi del vivere sociale. Da allora ogni anno i lettori scelgono le persone a cui vanno i riconoscimenti. Ecco l’albo d’oro della manifestazione.

2006. Giusy Agnello, Analia Escobar, Roberto Giacchino, don Giuseppe Licciardi e Marco Manera
2007: Giuseppe Guercio, sindaco
2008: Il premio non viene assegnato
2009: Francesco Sgalambro, vescovo
2010: Vincenzo Manzella, vescovo
2011: don Giuseppe Licciardi e padre Aurelio Biundo
2012: Antoniella Marinaro
2013: Roberto Giacchino
2014: Emilia Anastasi, Francesco Cimino e Antonella Scicolone
2015: Stefano Castiglia
2016: Pierangelo Gullo
2017: Emilia Anastasi, Rosa Maria Aquia, Sandra Invidiata, Mario Cicero e Santo Scileppi.
2018: Giuseppe Marciante, Francesco Di Majo, Roberta Muffoletto, Michela Taravella e Francesco D’Anna.