Io mi auguro che questo governo cada

“Io mi auguro che questo governo cada ogni giorno che arriva. Certo che non è bello vedere un governo che dice sì un giorno, no il giorno dopo e forse il terzo giorno. Questo governo è composto da persone assolutamente inadeguate che ci portano indietro al ’94, quando sono stato obbligato a scendere in campo per battere i comunisti”. Così il presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi, arrivando a L’Aquila alla manifestazione dei gilet azzurri. “Oggi c’è un pericolo che considero quasi più grave rispetto ad allora: quello dei grillini, spinti soltanto dall’invidia sociale. In più rispetto agli uomini di sinistra di allora che venivano mandati a Roma per fare esperienza, non hanno nessuna esperienza e non sanno che cos’è l’amministrazione pubblica”, ha aggiunto. Matteo Salvini dice che starà per altri 10 anni al governo? “Sono dichiarazioni che deve fare evidentemente per mantenere rapporti non molto conflittuali con i Cinquestelle”, ha risposto Berlusconi.

Si fa credere che i migranti siano il primo problema

“Si continua a far credere che l’immigrazione sia il primo problema del Paese. Io non vedo francamente che cosa possa svilupparsi con la discesa di 47 altri migranti che sono in una situazione precaria su una nave con un tempo non buono di fronte alla presenza di oltre 600mila clandestini che sono ancora in Italia che si dovevano inviare al loro Paese”, risponde poi il leader di Forza Italia a una domanda sull’opportunità o meno di far scendere i migranti che si trovano sulla Sea Watch.

Caso Diciotti, su Salvini saremo garantisti

“Siamo garantisti e continuiamo ad esserlo”. Così Berlusconi risponde alla domanda dei cronisti sull’autorizzazione a procedere nei confronti del vicepremier e leader leghista, Matteo Salvini per il “caso Diciotti”. “Queste cose non mi piacciono. Io sto guardando al futuro dell’Italia e dell’Europa e non voglio farmi coinvolgere in questo caos che si chiama Governo”.,

Lega sale? Forza Italia salva i valori della democrazia occidentale

La Lega sale nei sondaggi mentre Forza Italia scende? “Noi siamo quelli che nel Partito popolare europeo salvano i valori e le idealità della democrazia occidentale, che non è una democrazia qualsiasi, ma è qualcosa che arriva dalla tradizione giudaico-cristiana, dall’antica Grecia e da Roma”. Lo ha detto il presidente di Forza Italia, arrivando a L’Aquila. “Se fosse lo Stato a concedere graziosamente i diritti, chi è al potere potrebbe ridurli o calpestarli”, ha aggiunto. “Noi siamo i testimoni e gli affermatori convinti della democrazia occidentale. Questo purtroppo in Italia non ce l’hanno ben presente, cercheremo di farlo capire in questa campagna elettorale per le Europee”, ha concluso Berlusconi.

Sono commosso, ricostruzione con ‘metodo Silvio’

“Sono commosso questa mattina. Non sono più ritornato all’Aquila dall’ultima volta in cui sono venuto dopo il terremoto. Ho dentro di me un ricordo commovente che non finirà mai, delle persone che hanno perso i loro cari. Per fortuna”, con il centrodestra al governo, sono state costruite “case forti e resistenti al terremoto, confortevoli e tutti gli arredi necessari. Noi queste case le sapemmo costruire e consegnare in meno di cinque mesi. Non è assolutamente vero che le case non erano resistenti”. Così Berlusconi, a L’Aquila, alla manifestazione dei gilet azzurri. “Ho inventato – ha aggiunto – il ‘metodo Silvio’, che deriva dalla mia esperienza di costruttore edile, che consiste nel far lavorare tre gruppi di persone in tre turni di otto ore al giorno, ricoprendo le 24 ore, compreso il sabato e la domenica, per ragioni di necessità e di urgenza”. “Ho nel cuore la straordinaria forza della gente dell’Aquila. Ho seguito la vicenda di tante persone. Sono rimasto legato. Ancora con alcuni ci scriviamo per augurarci buon Natale e buon anno nuovo”, ha concluso Berlusconi.