Realtime blog trackingRealtime Web Statistics Valeria Cortina: storia di una giovane musicista speciale che guarda tutti dall'alto
Cefalunews

Valeria Cortina: storia di una giovane musicista speciale che guarda tutti dall’alto

Valeria Cortina nasce a Cefalù il 25 gennaio 1982 da mamma Rosalia e papà Enzo. Appartiene ad una famiglia che conta numerosi elementi all’interno dell’Associazione Culturale Musicale S. Cecilia di Cefalù, costituitasi nel 1983 e diretta egregiamente dallo zio e Maestro Giuseppe Testa. Cresce così, nutrendosi di tutti i valori buoni trasmessi dai suoi genitori e dalla musica, esempio universale di ricchezza e crescita artistica, umana e culturale. Fin da bambina entra a far parte dell’Associazione e per 25 anni, sempre con il sorriso sulle labbra e tanta pazienza, collabora attivamente all’organizzazione di manifestazioni, concerti, sfilate di carnevale, attività teatrali promosse e realizzate dall’Associazione e per le quali realizza con le sue mani le maschere più belle, più volte premiate ai concorsi.

Il suo amore per la musica è così grande che si appassiona allo studio di tanti strumenti musicali. A 12 anni inizia a studiare solfeggio con la Maestra Concetta Maranto e il clarinetto con il Maestro Giuseppe Testa. La sua prima uscita in banda avviene nel 1998 in occasione della festa del 1° Maggio a Isnello. Contemporaneamente all’attività bandistica studia violino e canto con l’indimenticata Maria Elisa Di Fatta per poi continuare con il Maestro Antonio Mameli, docente al Conservatorio Vincenzo Bellini di Palermo. Il 24 dicembre 1999 si esibisce per la prima volta con il violino in Cattedrale suonando “La Ninnaredda” brano popolare cefaludese. Continua a studiare canto con il Maestro Marco Ghiglione e solfeggio al Conservatorio con la Maestra Francesca Sanzone. Nel 2000 supera gli esami di ammissione per viola e violino al Conservatorio V.Bellini di Palermo. Sceglie la viola e ne intraprende lo studio con il Maestro Francesco Cutrona e successivamente con il Maestro Francesco Carini. Durante gli studi al Conservatorio nasce in lei anche la passione per il teatro per cui si prepara presso il Circolo Culturale Classico  di Palermo e sotto la guida di Claudia Palazzolo scrive un monologo dal titolo “Follemente Amando” messo in scena al teatro Savio di Palermo il 20 aprile 2005. Si tratta di un’opera autobiografica nella quale esprime il suo amore per il violino e l’angoscia per everne dovuto abbandonare lo studio in quanto la posa le procurava dolori al braccio.

Studia fagotto con il Maestro Filippo Barracato e con il Maestro Fulvio Basta, fin quando si trova a dover scegliere tra continuare a studiare o mantenere il suo lavoro. Sceglie il lavoro ma non abbandona mai la musica, infatti continua ad essere entusiasta musicista dell’Associazione Culturale Musicale S.Cecilia e comincia a dedicarsi ai piccoli allievi ai quali impartisce lezioni di solfeggio. L’amore per i più piccoli la fa diventare responsabile e animatrice nell’Azione Cattolica della Parrocchia San Francesco. La musica mette il suo “zampino” anche nella vita sentimentale di Valeria, infatti durante un gemellaggio tra bande musicali a Pianello Vallesina in provincia di Ancona, conosce Piero Costantino, laureato in tromba e ad oggi componente della Fanfara dei Carabinieri di Palermo, che diventa suo marito il 21 settembre 2013. 

Valeria avrebbe avuto tanti altri traguardi da raggiungere, tante altre soddisfazioni da vivere, ma lascia questa vita il 30 giugno 2018 a soli 36 anni, stroncata da un male feroce contro il quale ha lottato come una leonessa ma che non le ha lasciato scampo. Figlia, sorella, nipote, zia, cugina, moglie affettuosa ed esemplare; modello di intraprendenza, bontà, dedizione, amore, generosità, collaborazione. Per capire chi era Valeria e apprezzarne le sue doti, basta guardare, durante le manifestazioni in suo ricordo, gli occhi commossi di chi l’ha conosciuta, anche per poco tempo, anche per poche lezioni di solfeggio; insegnante buona, mai sgarbata, che avvicinava i piccoli all’amore per la musica correggendone le “note stonate” con dolcezza.

L’epilogo della vita di Valeria ha lasciato tutti sgomenti ma ora lei è un girasole che sulla terra ha lasciato i suoi germogli, i suoi allievi, tutti i suoi ragazzi che il 22 novembre 2018 presso la sala Congressi della Chiesa Spirito Santo a Cefalù si sono esibiti per la prima volta come componenti della Junior Band “Valeria Cortina”. 

Affettuosamente, la tua allieva Flavia Paviera.