Realtime blog trackingRealtime Web Statistics Santo Gallà: l'imprenditore che ha portato la prima pizzeria - trattoria a Cefalù
Cefalunews

Santo Gallà: l’imprenditore che ha portato la prima pizzeria – trattoria a Cefalù

Ad aprire per primo una pizzeria – trattoria a Cefalù è stato Santo Gallà nato nel  1933 a San Mauro Castelverde da Domenico e Maria Di Fatta. Primogenito di tre figli, il piccolo Santo aveva appena cinque anni quando la sua famiglia si trasferisce a Cefalù, città natia della mamma. Qui frequenta le scuole elementari e medie. Dopo aver conseguito la licenza media inizia a lavorare nel negozio della madre. Nei primi anni ’50 apre una gelateria e caffetteria sul centrale corso Ruggero. Porta il nome di “Il piccolo Bar” che tutt’ora esiste perché lasciato alla famiglia Manfrè. Santo gestisce anche un albergo nel centro di Palermo. 

Negli anni ’60 Santo torna a Cefalù e vi apre la prima trattoria – pizzeria. Si trova in via Umberto I. Qualche anno dopo trasferisce la sua attività in via Roma dove attualmente si trova il bar Elite. Un giorno nella sua pizzeria entra una comitiva di ragazzi che arrivavano da Palermo. Fra loro anche la giovane Maria Monastero. Santo e Maria s’innamorano e dopo un breve fidanzamento si sposano. Dal loro matrimonio nascono due figli: Domenico e Donatella. La pizzeria di Santo comincia  a fare tradizione non solo per l’arte con la quale venivano preparate le pizze ma anche per i polli allo spiedo che erano un vero capolavoro di gusto, di salute e di vitalità. Grazie a Santo a Cefalù, in quegli anni, si poteva gustare la miglior rosticceria del periodo. Un fatto che non è passato inosservato ad una sua gentile cliente che ha composto dei versi per esaltare la buona cucina. Sono stati pubblicati nel 1966 sul Corriere delle Madonie: «Turisti, il bel sole, gli incanti del mare,   sol qui a Cefalù, potete trovare; ma non è completa la gioia, si sa,  se non venite da Santo Gallà». 

L’attività imprenditoriale di Santo va avanti e cresce sempre di più. Fra gli anni ’70 fino e i primi anni del duemila coadiuvato dalla moglie Maria gestisce un «Superet alimentari» sulla via Roma . Vi si vendevano prodotti alimentari, casalinghi, detersivi e bibite. Il Superet alimentari chiuderà i battenti nel 2002 anno quando Santo va in pensione.

 

1950 Santo Gallà davanti al suo ” Bar piccolo” in Corso Ruggero
1960 Santo Gallà nella prima Trattoria-Pizzeria in Via Umbero I
1960 Santo Gallà davanti l’uscio della sua prima Trattoria-Pizzeria in Via Umbero I
1967 La Pizzeria – trattoria di Santo Gallà in Viale p. Umberto attuale Via Roma (oggi Elite bar)
Santo Gallà e Maria Monastero il giorno del loro matrimonio
Santo Gallà e Maria Monastero il giorno del loro matrimonio. La festa del matrimonio venne fatta nella trattoria di Santo
Domenico Gallà e Maria Di Fatta genitori di Santo il giorno del matrimonio del figlio
Trattoria – Pizzeria di Santo Gallà in Viale P. umberto- nella foto Santo con alcuni parenti
Trattoria – Pizzeria di Santo Gallà in Viale P. Umberto- nella foto Santo con alcuni parenti
Santo Gallà nella Pizzeria Trattoria di Via Umberto I
Trattoria -Pizzeria di Santo Gallà- nella foto un nipotino di Santo
Due bottiglie in cui si evince una pubblicità della Trattoria -Pizzeria di Santo Gallà
Santo Gallà nel suo Superet alimentare di Via Roma (ex Viale P. Umberto)
La signora Gallà nel Superet alimentare di Via Roma
Superet alimentare di Santo Gallà in Via Roma
Busta di carta con la pubblicità del G.S di Santo Gallà