Via della bellezza: ecco il percorso delle Torri / 1

“La visita alla Basilica Cattedrale di Cefalù – dice il Vescovo di Cefalù, S.E. Mons. Giuseppe Marciante –  è il punto di partenza di un Itinerarium Pulchritudinis, un viaggio nella bellezza, che dalla costa tirrenica si sposta nei villaggi del Parco delle Madonie e della Valle del Torto. Vi invito, cari, per visitare non solo i monumenti, ma per soddisfare una comunità viva, capace di offrire spazi ricchi di significato e opportunità di scambio di valori culturali.”.

Vogliamo “raccontarvi” questo itinerario, partendo da quello che rappresenta un’assoluta novità per la Cattedrale: il percorso delle Torri.
Lo illustra anche per i nostri Lettori  il suo progettista, l’Architetto Mario Castrogiovanni:

IL PERCORSO (a cura dell’Architetto: Mario Castrogiovanni)

Nello specifico, il detto percorso avrà inizio dalla Torre Nord, con accesso dalla navata laterale ed avrà andamento ascendente fino a raggiungere il terzo livello.

Durante la salita sarà possibile sostare e visionare l’interno dei piani dai quali potrà ammirarsi, oltre all’architettura delle torri stesse con i relativi affreschi murari, anche la città da un punto di vista certamente unico.

Raggiunto il terzo livello, tramite il passaggio interno, “cleristorio”, si accederà alla torre sud.

Da questo passaggio sarà possibile ammirare l’architettura interna della navata centrale, segnatamente, l’affaccio consentirà una visione ravvicinata sulla copertura lignea a capriate e del Cristo Pantocratore.

Giunti, quindi, al terzo livello della Torre Sud, si potrà osservare la struttura architettonica interna della torre stessa, poiché dal secondo livello, la medesima risulta priva di solai. La torre meridionale presenta una struttura a doppia camicia; da essa si potrà, quindi, ammirare la struttura verticale della torre medievale.

Da questo livello comincerà, dunque, la discesa fino alla quota della navata della Cattedrale. Anche su questa torre sarà possibile soffermarsi nei livelli inferiori e, prima dell’uscita, tramite un affaccio, si potranno ammirare i resti archeologici di epoca romana ubicati alla base della detta torre, a circa 5 metri di profondità.

Nelle torri sono stati eseguiti interventi puntuali ma non invasivi, atti a garantire la sicurezza dei visitatori .

Completata la visita delle torri, quindi, si prosegue con la visita della Navata Laterale Sud della Basilica passando dal Transetto, fino all’affaccio sull’Abside Centrale con vista sui mosaici e sul Cristo Pantocratore.

Dalla testata settentrionale del corpo trasverso, sarà possibile accedere, quindi, alla Sacrestia costituita con un unico grande vano con volte a crociera dove sarà garantito ai visitatori un percorso centrale al fine di poter visionare la struttura architettonica ed i mobili di pregio ivi allocati e l’esposizione di paramenti sacri.

Dalla Sacrestia si accederà ad un grande vano con capriate in legno dove è previsto l’allestimento di un Museo Diocesano. Dal detto spazio, attraverso un piano inclinato, si potrà raggiungere l’accesso al ballatoio esterno in corrispondenza della copertura del sottostante chiostro.

Si raggiungerà, dunque, il Matroneo da cui sarà possibile affacciarsi sulla Cappella del Vescovo.

Percorrendo una rampa di scala di potrà raggiungere il piano inferiore, quindi la Sala Sansoni e, la Cappella del Vescovo.

Infine si potrà raggiungere il Chiostro annesso alla Cattedrale, che rappresenta una delle più importanti testimonianze artistiche del medioevo siciliano.

Completata la visita del Chiostro si raggiungerà l’uscita.

Alla quota stradale antistante il Palazzo Vescovile sono previsti, all’interno di due vani, uno spazio adibito a biglietteria e un book-shop per la vendita di materiale informativo relativo al percorso (a cura dell’Architetto: Mario Castrogiovanni).

SCHEDA

L’Itinerarium Pulchritudinis sarà suddivisto in tre differenti percorsi:

Itinerario Rosso: Torri, Pantocratore, Sagrestia, Tesoro Cattedrale, Sala Sansoni, Cappella vescovile, Chiostro
Itinerario Blu: Torri e Pantocratore
Itinerario Verde: Sagrestia, Tesoro Cattedrale, Sala Sansoni, Cappella vescovile, Chiostro
Realizzata una Guida illustrata e un Sito Web con possibilità acquisto biglietti on line (itinerarium.org)
Al momento saranno 5 gli assistenti nel percorso e Indosseranno una maglietta realizzata per l’occasione  con un logo che richiama decorazioni della Cattedrale e del Chiostro.
Ci sarà un Bookshop
Costo: 8 Euro per il tour completo o ROSSO o 5 Euro pe ri percorsi BLU e VERDE (ridotto per studenti, docenti, militari).
Per i residenti la prima domenica di ogni mese ingresso libero dalle 11 alle 13.