Realtime blog trackingRealtime Web Statistics La Pasta alla Norma: ricetta di uno dei piatti tipici della Sicilia. Ecco perché si chiama così.
Cefalunews

La Pasta alla Norma: ricetta di uno dei piatti tipici della Sicilia. Ecco perché si chiama così.

La Pasta alla norma è uno dei piatti tipici siciliani più conosciuti in tutta Italia e nel mondo. Si tratta di una pasta che viene condita con salsa, melanzane fritte e ricotta salata. Non c’è tanta chiarezza sull’origine di questo piatto. Secondo alcune leggende, infatti, sarebbe un’invenzione di Nino Martoglio, un commediografo catanese che ha vissuto tra gli anni ‘800 e ‘900.

La leggenda narra, infatti, che una sera Nino Martoglio esclamo «È una Norma!» mentre mangiava questo piatto e da lì prese proprio il nome. Da quanto si conosce, Martoglio, la voleva paragonarla all’opera lirica di Vincenzo Bellini che è molto conosciuta.

Preparare la pasta alla Norma

La ricetta della Pasta alla Norma è piuttosto semplice. Innanzi tutto bisogna prendere delle melanzane e tagliarle a fettine. Quindi dovete cospargerle di sale e lasciarle spurgare. Intanto mettete in una padella dell’olio di oliva e friggete le melanzane da entrambi i lati. Mentre state friggendo fate cuocere la pasta.

In genere vengono utilizzati i maccheroni, ma si può utilizzare anche un altro tipo di pasta in base ai vostri gusti. Dopo aver concluso queste operazioni bisognerà tagliare i pomodori e metterli a soffriggere con l’olio rimasti nella padella. Aggiungete anche una cipolla.

Per prepararlo bisogna, per prima cosa, prendere le melanzane e tagliarle a fettine, lasciandole poi spurgare dopo averle cosparse di sale. Poi si deve buttarle su una padella con olio extravergine di oliva e friggerle da ambo i lati, mentre nel frattempo si cuoce la pasta (in genere maccheroni, ma potete anche provare con formati diversi). Il piatto è praticamente quindi pronto. Vi basterà semplicemente servire la pasta con pomodoro e melanzane. Per ultimare il tutto il dovrete cospargere con basilico e ricotta salata grattugiata.