Realtime blog trackingRealtime Web Statistics Pasta a colazione per dimagrire? Cosa dice la medicina
Cefalunews

Pasta a colazione per dimagrire? Cosa dice la medicina

Pasta a colazione per dimagrire? La proposta è del farmacista Alberico Lemme che ha studiato la «dieta degli spaghetti a colazione». Secondo l’esperto mangiando spaghetti a colazione si riescono a perdere anche 10 chili in un mese. La dieta è suddivisa in due fasi ed occorre osservare orari precisi per il consumo dei pasti. La base di partenza è un test valutativo condotto nello studio di Alberico Lemme e un colloquio, dopodiché si stende un menu ad personam e poi si eseguono controlli ogni mese. Nella prima fase si punta al dimagrimento. In questo caso si dovrebbe raggiungere l’obiettivo prefissato, che può anche essere di 10 chili in un mese. Il periodo dura in base ai chili da perdere e il paziente deve comunicare allo studio ogni risultato raggiunto e ogni reazione del corpo. Raggiunto l’obiettivo dei chili da perdere si passa alla fase di educazione alimentare. Dura tre mesi e si cerca di mantenere il risultato raggiunto.

MIGLIORI INTEGRATORI PER DIMAGRIRE: ORA IN OFFERTA SPECIALE
CLICCA QUI

Quando mangiare gli spaghetti per dimagrire? Gli orari sono stati studiati in base al funzionamento dell’insulina. Ed ecco allora che la colazione deve essere fatta entro le 9,30 del mattino, il pranzo tra le 12 e le 14 e la cena tra le 19 e le 21. I cosiddetti spuntini, invece, vanno fatti tra le 10 e le 11 e tra le 16 e le 17. Per non prendere chili di troppo occorre assolutamente abolire il sale neanche come condimento per la pasta. Il sale aumenta l’indice glicemico degli alimenti ed è responsabile dell’ipertensione. Stessa cosa vale per lo zucchero che stimola l’insulina. Vietano mangiare anche il pane..

Cosa mangiare per dimagrire? Il menu di questa dieta prevede pasta e carboidrati a colazione e proteine a cena e pranzo. La pasta va mangiata a colazione perché metabolizzata meglio nelle prime ore del giorno. Una delle regole di questa dieta, infatti, è la netta suddivisione tra cibi da mangiare e cibi da evitare. Tra i cibi che non vanno mangiati assolutamente: zucchero, dolcificanti, aceto, pane, latte e derivati e sale, perfino nell’acqua della pasta. Sono vietati anche gli abbinamenti tra pasta e carne, quindi tra proteine e carboidrati, anche nella stessa giornata. I carboidrati vengono assunti da pasta, frutta e verdura. Cosa mangiare? pasta, carne e pesce. Acqua anche gassata. Olio extra vergine, peperoncino, pepe, prezzemolo, aglio, limone, salvia, rosmarino, basilico, timo, cipolla, crusca per impanare.