Realtime blog trackingRealtime Web Statistics Cosa succede a chi beve 7 caffè al giorno? Ecco l'incredibile risposta
Cefalunews

Cosa succede a chi beve 7 caffè al giorno? Ecco l’incredibile risposta

Cosa succede a chi beve 7 caffè al giorno? Bere più di 6 caffè al giorno può aumentare del 22% il rischio di insorgenza dell’ipertensione che è il primo segnale delle malattie cardiovascolari e delle patologie del cuore. Lo ha stabilito uno studio della University of South Australia. Lo studio ha preso in esame i dati di 347.077 soggetti tra i 37 e i 73 anni raccolti nella Biobank del Regno Unito. I ricercatori australiani si sono concentrati sulla mutazione del gene CYP1A2 che permetterebbe di metabolizzare più velocemente la caffeina. Lo studio ha scoperto che i soggetti con questa mutazione assimilano la caffeina ad una velocità quattro volte superiore alla media. Consumano con frequenza il caffè e subiscono gravi effetti collaterali.

Cosa succede a chi beve 3 tazze di caffè al giorno? Bevendo il terzo caffè al giorno scatta l’emicrania. Lo hanno scoperto i ricercatori di Harvard che hanno pubblicato il loro studio sull’American Journal of Medicine. Per esaminare l’impatto della caffeina sulla emicrania sono stati reclutati dei volontari. Il 66% dei partecipanti ha riferito di consumare da una a due bevande al giorno contenenti caffeina. Il 20%, invece, ha dichiarato di non bere bevande contenenti caffeina. Il 12%, infine, ha riferito di bere 3-4 porzioni al giorno. In tutto, i partecipanti hanno riportato 825 emicranie. I ricercatori hanno scoperto che a fare scattare l’emicrania era il terzo caffè quotidiano.

Cosa succede a chi beve 2 caffè al giorno? Bere due caffè al giorno farebbe vivere più a lungo. Alcuni studiosi americani hanno pubblicato la loro ricerca sull’European Journal of Epidemiology. Gli scienziati americani hanno condotto la loro ricerca analizzando precedenti studi su chi beve caffè. Hanno analizzato 40 diversi studi precedenti prendendo in esame oltre 3 milioni di soggetti e circa 450 mila cause di morte. I ricercatori hanno così potuto confermare che il caffè non causava la mortalità. I ricercatori sono arrivati alla conclusione che un moderato utilizzo del caffè, ovvero dalle due alle quattro tazze al giorno, ridurrebbe addirittura il rischio di mortalità.

Cosa succede a chi beve 156 caffè al giorno? La risposta è molto semplice: muore. La risposta arriva da un sito che ha sviluppato il cosiddetto Calcolatore di Caffeina. Secondo questo particolare calcolatore, infatti, per un uomo medio di 80 chili, i caffè assassini sono 156,3 mentre il numero giornaliero massimo consigliato è di 6,2 purché l’uomo sia maggiorenne e in buono stato di salute. Una donna media di 50 chili, invece, anche lei maggiorenne e in buono stato di salute, avrà la sua dose letale di caffè espresso alla 97,7 tazzina. Per lei, invece, la quantità massima consigliata è di 3,9.

Quanta caffeina si può consumare al giorno? Secondo l’Agenzia europea per la sicurezza alimentare la dose giornaliera sicura di caffeina per un adulto è di 400 milligrammi. Considerando che una tazzina di espresso contiene dai 70 ai 100 milligrammi di caffeina, l’autorità europea fissa quindi a 4 il limite massimo di tazzine di caffè da bere al giorno. La stessa Agenzia precisa che per i bambini e gli adolescenti il consumo di caffeina non dovrebbe superare i 3 milligrammi per ogni chilogrammo di peso corporeo. La dose massima per le donne incinte è 200 milligrammi: oltre due tazzine si danneggia il feto.