Frontiere chiuse agli italiani: odissea di due studentesse palermitane

Hanno scritto una lettera aperta al premier Conte e al Governatore Musumeci. «Vi preghiamo aiutateci a tornare a casa dai nostri genitori…». A firmarla sono Elisa Zuccaro, 22 anni, studentessa in Farmacia, e la sua coetanea Giorgia Pellerito, iscritta a Medicina. Si trovano da settembre nella cittadina di Hradec Kralove, a circa 140 chilometri da Praga, per il progetto Erasmus della durata di 10 mesi. Erano partite a settembre e per Natale erano tornate nelle rispettive case di Monreale e Palermo. Ora non possono rientrare per riabbracciare le loro famiglie. «Abbiamo rispettato le regole, siamo rimaste per non mettere a rischio le nostre famiglie siamo stanche , ma ormai il progetto Erasmus lo abbiamo concluso e vogliamo tornare a casa nostra. La Repubblica Ceca ha dichiarato la fine dell’emergenza sanitaria. Abbiamo provato a cercare voli ma non ce n’erano». Tanti italiani si lamentano perché molte compagnie aeree annullano le partenze. Da Austria e Svizzera gli italiani non possono passare via terra. Ci sarebbe un volo Praga-Istanbul e poi Istanbul-Catania ma la Turkish Airlines, a quanto pare, «non accetta gli italiani».

Torna in alto