Realtime blog trackingRealtime Web Statistics Come nascondere i soldi in banca? Ecco tre modi assai sicuri
Cefalunews

Come nascondere i soldi in banca? Ecco tre modi assai sicuri

Come nascondere i soldi in banca? Oggi più che mai sembra diventare importante nascondere i soldi in banca. Sembra strano ma leggendo quanto si scrivono alcuni esperti finanziari un po’ tutti si deve stare attenti ai soldi in banca. Sembra strano se alla fine proprio la banca è diventata il luogo in cui operano criteri di trasparenza e di controllo fiscale. Ecco, allora, che alcuni esperti finanziari danno dei suggerimenti alternativi al tradizionale «nascondere i soldi sotto il materasso!. Le ragioni possono essere diverse.

Gli assegni circolari: primo rimedio per nascondere i soldi

Il primo rimedio per nascondere i soldi in banca è di farsi rilasciare degli assegni circolari. In altre parole si consegna al cassiere della banca una determinata somma in contanti e si chiede il rilascio di assegni circolari. Questi assegni chiaramente vanno intestati a sé stesso, a un familiare o comunque ad un amico fidato. Grazie all’assegno circolare il denaro esce fuori dal conto corrente dell’interessato e viene accantonato in un apposito fondo della stessa banca. In questo modo nessuno potrà sapere dell’esistenza di questo denaro, neanche l’Agenzia delle Entrate o qualsiasi altro soggetto. Le somme potranno essere riscosse dopo ben tre anni.

Una banca estera: secondo rimedio per nascondere soldi

Molti italiani sono preoccupati dell’Anagrafe dei conti correnti tributari. In altre parole è un archivio composto dai dati forniti dalle banche, aggiornato almeno una volta all’anno. Cosa preoccupa di tutto questo? Il fatto che questo Anagrafe contenga l’insieme di tutti i rapporti contrattuali intrattenuti tra banche e clienti. Tutto questo riguarda conti correnti, cassette di sicurezza, bonifici e versamenti e deposito titoli. Grazie a tale Registro, sia il fisco che i creditori possono conoscere le capacità economiche di un soggetto. Il secondo rimedio per nascondere i soldi in banca, è quello di avvalersi di una banca estera. Basta in tal senso ricorrere a PayPal ma anche ad altri istituti di credito non soggetti alla nostra normativa. Solo così non dovranno comunicare automaticamente alcuna informazione all’Anagrafe tributaria, che non sia espressamente richiesta. In altre parole i dati saranno acquisibili con maggiore difficoltà rispetto a un conto ordinario.

La cassetta di sicurezza: terzo rimedio per nascondere soldi

E’ lecito nascondere i propri contanti nelle cassette di sicurezza. Le cassette di sicurezza, è bene sapere, sono coperte dalla segretezza. neanche la banca può sapere cosa vi nasconde il proprio cliente. Questo fenomeno è molto diffuso in Italia tanto che spesso il Governo ha proposto una sanatoria per far uscire i contanti nelle cassette. Questo chiaramente perché si presume che essi siano frutto di redditi in nero.