Realtime blog trackingRealtime Web Statistics Come mangiare le uova per abbassare il colesterolo? Ecco il trucchetto della nonna
Cefalunews

Come mangiare le uova per abbassare il colesterolo? Ecco il trucchetto della nonna

Come mangiare le uova per abbassare il colesterolo? La nonna consiglia di preparare una frittata di uova utilizzando solo gli albumi. Servono 220 grammi di albumi, 200 grammi di pomodorini, 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva e 1 cucchiaino di origano. Scaldare l’olio in una padella e rosolare i pomodorini a fette. Sbattere gli albumi delle uova, versarli nella padella e coprirla. Cuocere per 3-4 minuti. Girare la frittata e servirla calda. Con questo trucchetto della nonna si ottiene una frittata di uova senza colesterolo e con tante proteine ad alto valore biologico. La frittata di uova fatta utilizzando solo gli albumi è una pietanza senza colesterolo, con poche calorie, abbondanti proteine, poche fibre e insignificanti quantità di carboidrati e grassi.

Quali cibi abbassano il colesterolo? La dieta per il colesterolo alto si basa soprattutto su frutta, verdura, cereali integrali e legumi. Bisogna mangiare alimenti di origine vegetale poiché sono privi di colesterolo. In particolare, secondo i nutrizionisti, la dieta deve puntare su alimenti ricchi di betacarotene e di vitamina C. Tra la frittata che aiuta ad abbassare il colesterolo troviamo kiwi, arance, limoni, uva, mela, mirtilli, melograno, pompelmo, bergamotto, fragole, avocado, melone e albicocche. Per quanto riguarda la verdura consigliata per il colesterolo occorre puntare su quella a foglia verde che contiene betacarotene. Per questo il nostro consiglio è per carote fresche, finocchi, prezzemolo, spinaci, cavolo, crescione, zucca, broccoli, cicoria.

Quali cibi evitare quando si ha il colesterolo cattivo alto? Di fronte al colesterolo alto sarebbe meglio eliminare i formaggi, soprattutto quelli grassi. Proprio i formaggi grassi sono molto ricchi di colesterolo. Ecco una classifica dei formaggi per quantità di grasso che contengono sul secco. I formaggi molto grassi sono mascarpone, vacherin mont d’or, caprice des dieux e formaggi a doppia o tripla crema. I formaggi grassi sono: fontina, butterkäse, caciotta di pecora, quartirolo, italico, taleggio, gorgonzola, camembert, murazzano, mozzarella di bufala e crescenza. I formaggi medio grassi, infine, sono: mozzarella, caciocavallo, provolone, sbrinz, caciotta, fontal, edam, caciotta stagionata, scamorza, caprino a crosta fiorita e stagionato.

Quali sono i benefici della uova? Le uova contengono la colina che è un macronutriente che aiuta a potenziare il metabolismo, migliora le funzioni del fegato e previene anche il cancro. Le uova apportano alti livelli di luteina e zeaxantina che sono due antiossidanti che aiutano la retina e riducono il rischio di cataratte e degenerazione maculare. Le uova sono ricche di vitamina D, un nutriente importante per la prevenzione dell’osteoporosi. Le uova contengono anche una vitamina del gruppo B chiamata biotina. Questa vitamina aiuta il corpo a metabolizzare grassi e carboidrati e migliora anche la salute di pelle, capelli e unghie.

Come cuocere le uova? Occorre tenere presente alcuni piccoli accorgimenti. Anzitutto l’albume va cotto bene perché così si disattiva disattivare una proteina, la avidina, che riduce l’assorbimento di alcune vitamine come la biotina. Il tuorlo, invece, invece va cotto poco perché è ricco di acidi grassi sensibili alla temperatura. le uova sono una fonte di proteine e, quindi, sarebbe bene non abbinarle ad altre fonti proteiche come salumi o formaggi. L’ideale è abbinare le uova a contorni abbondanti di verdure di stagione cotte e crude. Per un pasto completo consigliamo di aggiungere a uova e verdure anche i cereali meglio se integrali.