Realtime blog trackingRealtime Web Statistics «San Mauro sarà il paese delle attrattive»: parola del sindaco Minutilla
Cefalunews

«San Mauro sarà il paese delle attrattive»: parola del sindaco Minutilla

«San Mauro sarà il paese delle attrattive». Lo afferma il sindaco di San Mauro Castelverde, Giuseppe Minutilla (nella foto quando si appresta a fare il primo volo inaugurale con la zip line) , che abbiamo intervistato all’indomani dell’inaugurazione della Zip line che fin dai primi giorni ha portato tante persone fra le strade del borgo madonita che guida. Il prossimo anno sempre a San Mauro arriverà «Il Villaggio delle fiabe». Minutilla, che ha già vinto la sua scommessa con il territorio madonita inaugurando la Zip line, non si ferma più. In cinque anni ha ridato una nuova speranza al suo paese. Ed ora punta a fare di San Mauro il comune delle attrattive.
Che cosa significa per San Mauro la nuova struttura che avete inaugurato?
L’impianto ludico sportivo zip line rappresenta il nuovo volano dello sviluppo e del rilancio del paese.
Come mai avete puntato sulla Zipline?
Abbiamo puntato sulla zip line perché è l’unico impianto presente in Sicilia e a sud della Basilicata. Porterà oltre 10 mila visitatori l’anno ed insieme alle Gole di Tiberio ci sarà il tutto esaurito. Già a 10 giorni dall’apertura oltre 1000 persone hanno provato l’ebbrezza del volo. Nel paese c’è molto fermento, è stato inaugurato un nuovo locale bar ristorante, una casa vacanza e nei prossimi mesi sono previsti altri b&b e nuovi negozi. San Mauro sarà il paese delle attrattive.
Cosa cambia per il turismo delle Madonie con la vostra Zipline?
Le Madonie potranno arricchire l’offerta turistica grazie anche a quello che sta accadendo a San Mauro. Il prossimo anno pensiamo di realizzare un “villaggio delle fiabe” che sarà una ulteriore sorpresa maurina
Cosa prova il sindaco dopo l’inaugurazione della Zipline e dopo avere superato i tanti problemi che si sono sovrapposti per la sua realizzazione?
Come sindaco sono molto orgoglioso di aver lavorato insieme ai miei collaboratori per dare una nuova speranza ai giovani di San Mauro: l’obbiettivo è fermare l’emigrazione dei giovani, creare occupazione, si può fare bisogna crederci. Noi siamo stati tenaci, non abbiamo mai mollato e alla fine i risultati sono stati raggiunti.
Qual è stato il momento più brutto nella vicenda che ha portato alla Zipline?
La paura della burocrazia che inevitabilmente avrebbe fatto ritardare l’avvio dei lavori.
Quale momento di questa vicenda porterà per sempre con se il sindaco di San Mauro?
Vedere le strade del mio Borgo pieno di visitatori in questi giorni, i locali pieni, la gente sorridente, l’essere passati dalla fase della depressione che 5 anni fa abbiamo trovato a quella della speranza, del cambiamento reale, in cui abbiamo dimostrato che anche nelle aree interne marginali ed abbandonate tutto può cambiare, basta avere un progetto, accompagnato dalla Buona Politica, e noi siamo contenti del supporto avuto dalla regione e dall’Unione dei comuni delle Madonie, ecco essere stato protagonista di tutto ciò mi rende felice e mi sprona a lavorare ancora di più con entusiasmo per San Mauro e le Madonie.