Quando bere acqua e salvia per abbassare la glicemia? Ecco il trucchetto della nonna

Quando bere acqua e salvia per abbassare la glicemia? Questa acqua è da bere dopo i pasti. Bere dopo i pasti una tazza di questa acqua, infatti, potrebbe aiutare ad abbassare i livelli di glucosio nel sangue. Alcuni siti internet sostengono che bere questa interessante acqua ha un effetto simile a quello che hanno alcuni farmaci che vengono dati ai diabetici. Su tutto questo, però, è bene sapere che non esistono conferme scientifiche perché non ci sono studi che ne dimostrano la reale efficacia. Di certo, a leggere quello che scrivono alcuni siti internet, questa pianta aromatica è dotata di una particolare proprietà che la rende ipoglicemizzante ovvero riesce ad abbassare il livello di glucosio nel sangue. Ecco perché bisogna prestare attenzione.

La salvia aiuta a controllare la glicemia? Esistono delle ricerche che hanno evidenziato una particolare proprietà in questa erba aromatica. Uno studio pubblicato sul National Library off Medicine ha messo in evidenza che l’assunzione di estratti ottenuti dalla sua foglia è efficace nell’abbassare la glicemia e migliorare anche il profilo lipidico nei pazienti trattati. Un’altra ricerca pubblicata sempre sul National Library off Medicine ha confermato gli stessi risultati ed ha mostrato una riduzione della glicemia nella fase post-prandiale. Ecco perché grazie a queste ricerche chi ha problemi con la glicemia fa bene ad avvicinarsi a questa erba. E’, infatti, una pianta che svolge anche un’azione antiossidante, antinfiammatoria e antibatterica.

Quali sono i benefici della salvia? Ha diverse proprietà: carminative, antispasmodiche, antisettiche e astringenti. Ha anche delle proprietà antisudorifere nel senso che riduce la sudorazione eccessiva. In genere si usa quesa erba quando è fresca o anche essiccata. Questo soprattutto per la preparazione di infusi e tisane. In commercio ci sono anche diversi prodotti ricavati da questa pianta. L’olio essenziale che si ottiene dalla distillazione in corrente di vapore delle foglie. Si può anche trovare l’idrolato che un’acqua aromatica che trova impiego soprattutto in cosmesi. Esiste anche l’oleolito che si ottiene per macerazione delle foglie in olio vegetale. Quesa buona erba contiene molti composti biologicamente attivi.

Come si prepara la buona acqua e salvia? Prendere 1 tazza di acqua minerale naturale, 2 cucchiaini di foglie di salvia essiccate e se si vuole anche 1 cucchiaino di miele. Portare quasi a ebollizione la buona acqua in un pentolino. Versarvi le foglie di salvia e lasciare il tutto in infusione per 5-10 minuti tenendo coperto il pentolino con la naturale acqua. Non ci sono limiti di tempo nel tenere le foglie essiccate in acqua. Più si tengono, infatti, in acqua  calda e più questa acqua sarà intensa di proprietà salutari che apporta questa erba aromatica. Alla fine prima di bere questa salutare acqua filtrare il tutto con un colino e addolcire a piacere con un cucchiaino di miele. Bere senza problemi.