VACANZA e… Psicologia

Perché si va in vacanza? Vi siete mai chiesti quale sia il suo significato psicologico? Ebbene, cari lettori, anche la vacanza ha una spiegazione psicologica poiché il viaggio rappresenta il modo migliore per incontrare il mondo, esplorare nuovi ambienti, misurarsi in “altro”, che non sia la quotidiana monotonia della vita che conduciamo.
Naturalmente la scelta della meta è relativa alle inclinazioni individuali; così si sceglierà una destinazione piuttosto che un’altra in funzione della motivazione: bisogno di evadere, voglia di divertimento, esplorare nuovi mondi e culture o seguire il consumismo. Insomma ce n’è per tutti i gusti così, mentre fino a qualche decennio fa la vacanza era una cosa per pochi, oggi è diventata un fenomeno di massa.
Da un punto di vista emotivo-affettivo, ogni luogo elicita svariate emozioni così il viaggio diventa occasione per riflettere su di se e sulla qualità di vita che si conduce. Ovviamente, è altresì necessario dotarsi di un assetto mentale “da vacanza”; infatti, sia che se si trascorrano le ferie in casa o altrove è necessario spostare l’attenzione sulle persone che amiamo, su ciò che ci circonda, su noi stessi, insomma bisogna vivere ogni istante “in contatto”, evitando di fuggire dalle esperienze che inevitabilmente rendono superficiale e poco intriso di emozioni il trascorrere delle ferie.
Prima di partire è necessario essere consapevoli delle proprie aspettative, del “perché” stiamo partendo e di cosa necessitiamo per soddisfare i nostri bisogni; comprendere questo evita lo stress da vacanza, che potrebbe trasformare un’esperienza di arricchimento personale e culturale in un vero e proprio inferno. In sintesi, per rendere adeguata una vacanza bisogna saperla gestire e programmare secondo i propri bisogni attuali (cfr. Di Nuovo, 2008).
Se siamo bravi a fare tutte le cose dette sopra, allora la vacanza avrà certamente una valenza terapeutica nell’individuo poiché apporta benessere e modifica la qualità di vita e all’insegna di quanto suggerito auguro a tutti i lettori Buone vacanze.