Festival Cefalù: ancora una serata con cinquemila spettatori

Anche la terza serata del Festival del Cinema di Cefalù è stato un successo di pubblico e numeri. In cinquemila hanno assistito ai sette film proposti dalla direzione artistica del  Festival per la terza serata di proiezioni on line. Gli spettatori, così come nelle prime due serate, sono arrivati da tutto il mondo e sono rimasti incollati al video per due ore a guardare altri sette film finalisti.

Alle 21 è stato proiettato Ruben de Marchi, Il giorno di Aaron. Un quarto d’ora dopo è stata la volta di Daniele Gangemi, Shukriya. Alle 21.25 è stato proiettato Giovanni Mazzarà, Ero Piccolo. Alle 21.40 Guglielmo Lipari, Non è solo un gioco. Alle 22:00 Claudio Cirri, Abigail. Alle 22:20 – Campisano Arlotta, Touch e alle 22:40 – Geraldine Ottier, The Library.

«I grandi numeri che abbiamo con gli spettatori – dicono gli organizzatori del Festival – confermano le nostre scelte. Bene abbiamo fatto a non dare più spazio alle serate nelle piazze anonime, con spettatori pochi interessati e spettacoli musicali che nulla hanno a che fare con il cinema. Bene abbiamo fatto ad offrire i film più belli del nostro festival ad un pubblico on line che si caratterizza per passione per il cinema,  amore per le novità cinematografiche e attenzione verso la nuova generazione di registi”