Quanta melagrana mangiare per il cuore, i capelli, la pelle e la glicemia alta? Incredibile

Una melagrana al giorno favorisce il benessere dell’apparato cardiovascolare e ha un effetto rigenerante sui capelli fragili. La vitamina E che apporta protegge la pelle. Il succo protegge anche chi ha la glicemia alta.

Una malagrana al giorno aiuta il cuore?

Il consumo raccomandato è di una melagrana al giorno. Mangiarne in modo eccessivo può determinare intossicazione. Si manifesta con vertigini, cefalea, sonnolenza e difficoltà respiratorie. Il succo svolge un’azione di prevenzione nelle malattie cardiovascolari. favorisce la riduzione del colesterolo LDL (cattivo), aumenta il colesterolo HDL (buono), migliora ulteriormente la salute del cuore. Diminuisce la pressione e previene l’accumulo di grasso nell’addome. Queste sono due condizioni che possono rappresentare un fattore di rischio cardiovascolare.

La melagrana fa bene ai capelli?

Grazie agli estrogeni e agli antiossidanti di cui è ricca, questo frutto vi dona vigore e lucentezza. Gli estratti sono utilizzati con profitto nella ricerca tricologica. Rinforzando i follicoli piliferi prevengono l’atrofia del cuoio capelluto e, di conseguenza, la caduta dei capelli. Quelli secchi e sfibrati, che si spezzano e cadono, ma anche grassi non sono immuni dai benefici della melagrana. Le maschere a base di melagrana mantengono sotto controllo il livello di sebo della cute e danno la pulizia.

La melagrana fa bene alla pelle?

E’ ottima. Antiossidante, anticancerogena, antiallergica, antitrombotica e gastroprotettiva grazie alla presenza di acido ellagico, tannini, polifenoli e vitamina E. E’ un frutto idratante grazie alla presenza di acido punicico. E’ ottimo per pelli secche, irritate e sensibili. Ottimo anche contro gli agenti atmosferici e dai radicali liberi. Le sue vitamine agiscono direttamente nel sangue evitando la presenza di coaguli e contribuiscono a creare un aspetto sempre giovane nonostante il tempo. L’elevata quantità di ferro presente nella melagrana aumenta i livelli di emoglobina nel sangue e aiuta a ridurre l’anemia.

Chi la glicemia alta può mangiare la melagrana?

La melagrana aiuta i pazienti diabetici. Secondo alcunu studi sembra riduca il rischio di aterosclerosi e l’accumulo di colesterolo “cattivo” in alcune cellule del sistema immunitario. Gli zuccheri di questo frutto non sembrano peggiorare la situazione di chi ha la glicemia alta. Nel succo di melagrana gli zuccheri sono legati ad antiossidanti e per questo aiutano chi ha la glicemia. Chi ha la glicemia elevata può mangiarla. Ecco alcuni suoi benefici:

  • Riduce il peso.
  • Controlla il colesterolo.
  • Migliora le difese immunitarie.
  • Protegge dai tumori.