Giulia Monteleone candidata Consigliere provinciale a Piacenza

Giulia Monteleone, il papà Nino è di Gratteri, psicologa che esercita la libera professione sul territorio, è in corsa per il Consiglio provinciale di Piacenza. Dopo la laurea in Psicologa all’Università di Pavia ha svolto un Master in Applied Behavior Analysis presso l’università di Parma e un Master in valutazione e intervento neuropsicologico in età evolutiva presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore, concentrando la mia formazione sulle difficoltà di bambini e adolescenti con disturbi del neurosviluppo. Nel 2016, grazie alla fiducia dei cittadini, è diventata consigliere comunale del Comune di Borgonovo Val Tidone e dal 2018 svolge la funzione di assessore alle politiche sociali e alla cultura. “Amo profondamente – dice – queste due anime, la psicologia e il servizio alla comunità, che spesso interagiscono e si donano reciprocamente un valore aggiunto. Mi piace parlare con le persone, ascoltare le loro storie e capire il perché delle cose che accadono. Credo profondamente in un senso di comunità, di partecipazione attiva e di responsabilità comune. Vorrei poter mettere a disposizione della comunità l’esperienza accumulata sul campo in questi anni, la rete di relazioni che ho intrecciato con i servizi sociosanitari e assistenziali e con tutto gli altri enti sul territorio e, infine, vorrei poter far crescere il nostro paese, crescendo e cambiando con lui”.
Innovativo il suo programma elettorale (ispirato ai valori del centrodestra): “credo sia una bella opportunità – afferma – poter rappresentare una voce civica all’interno del panorama politico piacentino, e credo possa essere uno stimolo per le generazioni più giovani di amministratori locali”.  Tra i punti dle suo programma, l’utilizzo dei fondi europei per la realizzazione di piste ciclabili.