Se vuoi vedere il comune più basso della Sicilia ecco la località che devi subito visitare

I suoi abitanti sono 31.473 e si estende su una superficie di 24,7 chilometri quadrati. Si trova nel messinese e la sua festa patronale si tiene il 19 marzo. All’interno di questo comune abitano 13.377 famiglie. Il reddito medio si aggira intorno ai dodicimila euro e l’età media degli abitanti è di circa 45 anni.  Stiamo parlando di Milazzo che fra i suoi luoghi di interesse ha la piscina di Venere. Tra i suoi piatti caratteristici invece, è da gustare “la parmigiana” che è una caponata che si prepara con le melanzane arrostite.

Un po’ di storia

Il comune di Milazzo è tra i più vicini al mare della Sicilia ma anche tra i più popolati dell’intera Italia insulare. Secondo alcuni studiosi risalirebbe all’Epoca greca. Partecipa alla prima guerra punica e nel 1860 è presente quando arrivano le camicie rosse. Le origini del promontorio di Milazzo si possono far risalire a un milione e mezzo di anni fa. Tra quelli che si trovano nel territorio della Sicilia, Milazzo è il comune con una flora molto varia. La fiumara Floripotema divide questo comune da San Filippo del Mela.

La piscina di Venere

La Piscina di Venere di Milazzo è un angolo di Paradiso. Vi si arriva dopo che si percorre un sentiero di circa un chilometro. Per 500 metri si cammina in pianura e si ammira un panorama incredibile. Spazia dall’acqua turchese e cristallina alle Isole Eolie. Dopo questo primo tratto comincia una discesa. Attraverso una gradinata molto panoramica si arriva subito alla Bellissima Piscina di Venere. L’acqua risulta piuttosto calda. Passando la barriera di roccia ci si può rin frescare nelle acque del mare aperto. E’ un luogo davvero suggestivo che merita una visita. Da questo luogo si ammira un bellissimo tramonto sulle Isole Eolie.

Milazzo possiede un duomo vecchio ed uno nuovo. Il primo si trova all’interno della città fortificata. La sua costruzione inizia nel 1608 grazie ad un allievo di Michelangelo. Sostituisce la vecchia Chiesa Madre che si trovava all’interno del Castello. Quello Nuovo è consacrato a Santo Stefano. E’ un edificio a tre navate costruito a partire dal 1937. E’ inaugurato al culto nel 1951. Nel borgo antifco ci sono altre chiede belle da vedere. Vi si trova il santuario dedicato a san Francesco di Paola. E’ l’unico santuario del santo presente in Sicilia. E’ stato costruito per suo volere, tra il 1464 e il 1467, durante il soggiorno in città.

Da non perdervi la parmigiana

La parmigiana sono una ricetta di Milazzo che non ci si può perdere. La ricetta tradizionale vuole la melanzana tagliata a fette e fritta. Si alterna a strati di mozzarella e salsa di pomodoro cotte al forno. Come variante si possono utilizzare zucchine o carciofi al posto delle melanzane.