glorioso

Cefalù: intervista a Emilio Glorioso, secondo al campionato italiano di pasticceria

Emilio Glorioso, con un secondo posto, si aggiudica il podio del Campionato italiano di Pasticceria e Cioccolateria Seniores. Il tema del concorso per questa edizione è stato “In viaggio verso l’Oriente”, e le prove che i candidati hanno dovuto presentare prevedevano una pièce artistica in zucchero, pastigliaggio o cioccolato  preparata e assemblata davanti alla giuria, e una torta al cioccolato con obbligo di sfoglia. Abbiamo intervistato Emilio Glorioso.

Quando hai capito che avresti voluto fare il pastry chef ad alti livelli?
In verità… ancora non l’ho capito!, dice Emilio sorridendo. Il mio obiettivo è sempre stato, sin da quando ho intrapreso la carriera da pasticcere, migliorarmi giorno dopo giorno, crescere e imparare il più possibile. Poi naturalmente c’è l’ambizione di farsi conoscere in questo mondo, ma lavoro da fare è ancora tanto, credo di aver ancora tanto da imparare e cerco di non dimenticare mai l’impegno necessario a tenere sempre alto il livello.

Come è stato prepararsi per una gara così importante? Quando hai iniziato con gli allenamenti?
È stato prima di tutto duro e impegnativo, stressante e faticoso, spesso frustrante quando le cose non riuscivano al meglio. Allo stesso tempo ci sono stati momenti belli e gioiosi, momenti di felicità e soddisfazione nel vedere, piano piano, la riuscita del progetto. La fase di progettazione, primo step indispensabile, è iniziata a fine agosto 2023, mentre gli allenamenti veri, intensi, sono iniziati i primi giorni di novembre 2023.

La Pièce che hai portato in gara, con la quale hai vinto l’argento, cosa rappresenta?
Il tema del campionato era “In viaggio verso l’Oriente” e la mia Pièce in zucchero, che ho chiamato “The last Samurai”, rappresentava un samurai armato di arco intento a scoccare la sua ultima freccia, innalzato su un piedistallo in zucchero cosparso di foglie e fiori di loto.

Cosa significa per te questo podio?
Per me significa tantissimo: arrivare tra i primi tre è sempre importante. Quando si è in gara si aspira naturalmente al primo posto ma, al di là di tutto, è importante esserci, dimostrare di saper fare e puntare sempre in alto.

Quali sono i tuoi progetti futuri da qui a tre anni?
Prima di tutto vorrei vincere il Campionato Italiano, questo è il mio primo obiettivo… Dopo due secondi posti vorrei vincere l’oro! E così rappresentare il nostro Paese al Campionato Mondiale di Pasticceria.
Non meno importante poi, vorrei finalmente aprire un laboratorio di pasticceria tutto mio!

 

 

Torna in alto