Cefalù: un piano regolatore che si attende da venti anni

Venerdì, 5 maggio, alle ore 18.30, nei locali del cinema Di Francesca di Cefalù, il prof. arch. Marcello Panzarella, già consulente del Comune di Cefalù per la progettazione della Variante Generale del Piano Regolatore della città, incontrerà i cittadini e i candidati alle prossime elezioni amministrative comunali, in merito alle tematiche del PRG. Interverrà il prof. ing. Giuseppe Trombino, consulente per il PRG di Cefalù. Nell’ormai lontano 1997 il Consiglio Comunale di Cefalù aveva varato le direttive per la revisione del PRG della città, già a suo tempo (1963) redatto dal prof. Giuseppe Samonà, adottato nel 1968 e infine approvato dalla Regione nel 1974. Dopo vent’anni dalla emanazione, da parte del Consiglio Comunale dell’epoca, delle direttive per una sua revisione, la piena disponibilità del rinnovato strumento urbanistico non è ancora acquisita, se non a livello di progetto di massima, adottato da un commissario ad acta. Negli anni successivi a tale atto, trascorsi senza progressi significativi dell’iter, una serie di interventi disorganici ha compromesso una parte notevole delle previsioni infrastrutturali di quel disegno. Nell’imminenza delle elezioni comunali è perciò importante che cittadini e candidati prendano conoscenza di cosa fosse previsto nel Piano, cosa di esso non può più essere proposto, cosa ancora sarebbe possibile fare.