Messi infrange il tabù Chelsea. Il Bayern travolge il Beşiktaş

 

Lionel Messi segna il primo gol in carriera contro il Chelsea alla nona sfida con i Blues e cancella la rete di Willian, che in precedenza aveva colpito due volte il palo, regalando il pari al Barcellona. Chelsea 1-1 Barcelona. Willian 62 e Messi 75

Barcellona in pole position in vista del ritorno al Camp Nou grazie al gol di Lionel Messi che riprende un ottimo e sfortunato Chelsea a Stamford Bridge.

Gli ospiti dominano nel possesso palla nel primo tempo ma vanno vicini al gol solo con un colpo di testa di Paulinho, mentre Willian viene fermato per ben due volte dal palo.

Il centrocampista brasiliano affila la mira al 62′ e questa volta pesca l’angolino basso portando in vantaggio il Chelsea. Una disattenzione della difesa dei Blues, però, permette a Andrés Iniesta di rubare palla e di fornire a Messi il pallone del pari, occasione che l’argentino non sbaglia.

Giocatore chiave: Willian (Chelsea)
Idolo dei tifosi dello Stamford Bridge, la luce di Willian è rimasta accesa per tutta la serata. Il brasiliano mette in difficoltà la difesa del Barcellona con la sua vivacità nel primo tempo, venendo fermato solo dai legni. Al terzo tentativo riesce finalmente a beffare Marc-André ter Stegen con un preciso rasoterra. Sempre lui guida le ripartenze del Chelsea giustificando ampiamente la scelta di Conte di schierarlo dall’inizio insieme a Pedro Rodriguez e Eden Hazard in un attacco senza vere prime punte.

Lionel Messi è finalmente riuscito a segnare contro il Chelsea, mettendo fine a una lunga attesa. Ma quali sono le squadre contro cui l’argentino ha avuto più e meno difficoltà? Ecco un resoconto completo.

• Messi ha segnato 101 gol in 10.362 minuti di calcio europeo, ovvero un gol ogni 102 minuti e 35 secondi circa.

Il Bayern travolge il Beşiktaş

Le doppiette di Thomas Müller e Robert Lewandowski trascinano il Bayern al successo per 5-0 contro il Beşiktaş, in dieci uomini dopo appena 16 minuti per l’espulsione di Domagoj Vida.

Il Bayern ipoteca i quarti di finale di UEFA Champions League dopo il brillante successo per 5-0 contro il Beşiktaş.

Gli ospiti partono bene ma crollano dopo l’espulsione di Domagoj Vida al 16′. Prima dell’intervallo il Bayern colpisce grazie a una conclusione di rapina di Thomas Müller.

Kingsley Coman sigla il raddoppio a inizio ripresa prima della zampata vincente (3-0) ancora di Müller. Manca all’appello solo Robert Lewandowski, ma non per molto perché il centravanti polacco segna una doppietta nel finale.

Giocatore chiave: Thomas Müller
Pochi giocatori hanno beneficiato del ritorno di Jupp Heynckes come Müller. Spesso escluso da Carlo Ancelotti, l’attaccante bavarese sembra aver ritrovato gioia e serenità, tornando a essere un elemento fondamentale di questa squadra. Questa sera ha ripagato la fiducia riposta in lui, segnando due gol e confezionando un assist per Lewandowski.