Bere acqua fredda fa bene o male? La risposta della medicina

In estate, quando il caldo e l’afa ci fanno sentire il bisogno di dissetarci con una bibita gelata, in tanti si chiedono se bere acqua fredda faccia male e per quale motivo. la risposta è una: bere acqua ghiacciata in estate fa proprio male ed ecco perché. Il nostro organismo e, in modo particolare lo stomaco, hanno una determinata temperatura interna. Questa deve essere alterata il meno possibile. Quando mangiamo alimenti troppo caldi o troppi freddi, l’impatto termico a livello gastrico è notevole. Questo succede anche quando beviamo acqua fredda. Tutto questo ostacola il processo digestivo da parte dello stomaco, che si ritrova a dover affrontare un sovraccarico di lavoro.

Gli effetti sono diversi a secondo che si beva acqua fredda durante i pasti o subito dopo i pasti. Se si beve acqua fredda mentre si mangia si può andare incontro ad un forte mal di stomaco e anche gonfiore addominale. Alcuni alimenti, infatti, a contatto con l’acqua fredda si espandono provocando un aumento di volume dello stomaco. Ecco perché si è di fronte al gonfiore dello stomaco che può anche causare dolore. Se l’acqua fredda, invece, si beve dopo aere mangiato il risultato può essere ancora più deleterio. Si ostacola la digestione e l’intero processo digestivo risulta rallentato e complicato. Si va incontro a problemi di reflusso gastro-esofageo.

L’acqua fredda durante i pasti è sconsigliata a quanti hanno denti o gengive sensibili,. La bassa temperatura dell’acqua, infatti, accentua i sintomi. Attenzione, l’acqua fredda può anche cambiare  la frequenza cardiaca. Il cuore, infatti, rallenta fino a quando la temperatura corporea non ritorna a valori normali. Si può andare incontro a costipazione. I problemi con l’acqua fredda non finiscono qui. Quando si beve acqua molto fredda si può andare incontro anche alla disidratazione. Non è un fatto grave ma si va incontro a emicrania, forti mal di testa, stanchezza, spossatezza, mancanza di iniziativa e concentrazione, irritabilità, nervosismo. Ci si accorge di tutto questi perché aumenta il senso di sete, si urina meno spesso del solito e le urine sono di colore scuro.

L’acqua fredda può portare alla congestione.

Bere acqua molto fredda, in particolare quando l’organismo è particolarmente accaldato, può provare una congestione. Tutto questo per lo sbalzo troppo repentino di temperatura all’interno dello stomaco. Quando si è accaldati, allora, si consiglia di bere acqua a temperatura ambiente o, tutt’al più, di berla leggermente fredda. Acqua da bere a piccoli sorsi, in modo tale da non causare uno sbalzo di temperatura troppo brusco.  Attenzione. I rischi dell’acqua fredda aumentano in estate.