Realtime blog trackingRealtime Web Statistics Cosa succede a chi mangia lo yogurt bianco? Risponde la medicina
Cefalunews

Cosa succede a chi mangia lo yogurt bianco? Risponde la medicina

Cosa succede a chi mangia lo yogurt bianco? E’ la scelta migliore dal punto di vista nutrizionale per chi vuole assumere uno yogurt. Lo yogurt bianco, infatti, è magro senza zuccheri aggiunti. Per arricchirne il sapore e renderlo più nutriente e saziante il consiglio è di aggiungervi frutta fresca, frutta secca, semi oleosi o fiocchi di avena che sono fonte di fibra, vitamine e minerali. L’aggiunta di ingredienti al momento del consumo provoca un minor contenuto di zuccheri nel prodotto in quanto conterrà solo lo zucchero naturale contenuto nello yogurt e nella frutta che si aggiunge eventualmente. Per rallentare la velocità di assorbimento dello zucchero contenuto nello yogurt e nella frutta aggiunta aggiungere un cucchiaino di inulina: fibra vegetale con un’azione prebiotica.

E’ vero che lo yogurt bianco è amico della pelle? Sì. Si possono per questo preparare in casa delle maschere da applicare sul viso. Si può partire, per esempio, miscelando due cucchiai di yogurt naturale intero con un cucchiaio di argilla in polvere e un cucchiaino di miele per le pelli grasse; un tuorlo d’uovo e un cucchiaino di farina di mandorle per le pelli secche; tre fettine di cetriolo e due di pomodoro frullate contro gli eritemi solari. Basterà applicare questa crema sul viso, escludendo il contorno occhi, lasciare agire per una decina di minuti e alla fine rimuovere tutto con l’aiuto di un batuffolo di cotone leggermente inumidito.

Quali sono i benefici che apporta lo yogurt bianco? Sono diversi i benefici che offre. Lo yogurt bianco riequilibra la flora batterica intestinale e facilita la digestione. Previene le infezioni intestinali e rafforza il sistema immunitario. Riequilibra l’organismo in caso di dissenteria e previene l’osteoporosi. Lo yogurt bianco produce antibiotici naturali e stimola l’attività intestinale contrastando la stitichezza. Aiuta a regolare la pressione arteriosa e mantiene la linea perché è un ottimo spuntino spezzafame. Contrasta l’ipercolesterolemia se contiene fitosteroli e previene il tumore al colon ed al seno. Previene le infiammazioni intestinali e favorisce il ricambio della bile. Grazie alla vitamina B previene danni al fegato.

Chi deve fare attenzione a mangiare lo yogurt bianco? Lo yogurt è un alimento salutare e benefico, ma come ogni altro, è bene non abusarne. Attente nel mangiare lo yogurt bianco dovrebbero essere, per esempio, le persone che hanno un intestino sensibile, poiché lo yogurt, come è noto, ne aumenta la motilità e potrebbe causare diarrea. In genere si raccomanda una dose giornaliera pari a mezzo vasetto di yogurt. Chi è in sovrappeso o comunque a dieta dovrò consumare solo lo yogurt magro bianco. Se consuma quello con aggiunta di frutta dovrà tenere conto, invece, che contiene una maggiore quantità di zuccheri.

Perché i nutrizionisti suggeriscono lo yogurt intero? Tra i diversi tipi di yogurt disponibili sul mercato, molti nutrizionisti suggeriscono sempre quello intero. Tutto questo per la perfetta composizione chimica di tale alimento. Lo yogurt magro, invece, è un’altra scelta buona per il nostro organismo, specialmente in ambito di grassi. In commercio ci sono anche gli yogurt alla frutta. Si possono definire quest’ultimi perfetti per i bambini ma bisogna stare molto attenti solo alle calorie. Lo yogurt greco è ricco di grassi ed è molto buono. Si presenta più denso se lo paragoniamo a quelli classici. Nasce dal latte di pecora: alimento genuino.

Consiglio. Le informazioni contenute in questo sito sono presentate unicamente a scopo informativo, in nessun caso possono costituire diagnosi o prescrizione di un trattamento: non intendono e non devono sostituire in alcun modo il rapporto diretto fra medico e paziente o la visita specialistica. Si raccomanda inoltre di chiedere sempre il parere del proprio medico curante o di medici specialisti riguardo ogni informazione o esperienza riportata. Se si hanno dubbi o quesiti su patologie o sull’uso di un qualsiasi farmaco o altro, è necessario fare riferimento ad un medico oppure a personale specializzato, a seconda della problematica.