Castelbuono, sospese le infermiere che torturavano nella casa di cura

Il Consiglio direttivo dell’Ordine degli Infermieri di Palermo ha sospeso l’infermiera coinvolta nell’inchiesta giudiziaria sulle false vaccinazioni all’Hub della Fiera del Mediterraneo e i due infermieri coinvolti nell’inchiesta giudiziaria sui maltrattamenti e le torture inflitte nella casa di cura  di Castelbuono. “Abbiamo seguito la tempistica e l’iter previsti per legge – commenta il presidente Nino Amato – intervenendo con fermezza e senza tentennamenti per sanzionare infermieri che sono al centro di due vicende verso cui esprimiamo totale sdegno e condanna”. Amato rimarca come “questi fatti gravissimi ledano l’immagine di migliaia di professionisti seri che con senso del dovere ed abnegazione svolgono ogni giorno il loro compito”. “Noi giuriamo di difendere e garantire la salute altrui e siamo fieri di farlo, questa è la nostra missione – aggiunge Amato – siamo e saremo sempre inflessibili verso chi tradisce il nostro giuramento e viene meno al proprio dovere etico, morale e professionale”.