Attenzione a questi pomodori. Sono i peggiori in commercio non comprateli

Il pomodoro non manca mai sulla nostra tavole. E’ ricco di sostanze che fanno bene alla salute. I Pomodori appartengono alla famiglia delle Solanacee. Vi appartengono anche le patate, le melanzane e i peperoni. I pomodori sono dei frutti composti in massima parte da acqua per circa il 95%. La restante parte è formata da zuccheri, vitamine e Sali minerali. I pomodori possiedono anche delle sostanze antiossidanti. In particolare il licopene che li rende un alimento davvero ideale per chi vuole mantenere la linea

Attenzione a questi pomodori

Non tutti sanno scegliere i pomodori. Per questo è importante sapere riconoscere soprattutto i loro difetti. Questo per evitare di incorrere in rischi per la salute. Non tutti sano per esempio che acquistare pomodori non ancora maturi significa mangiarli ricchi di acido ossalico che può favorire la formazione di calcoli renali. Quest’acido può anche interferire con l’assorbimento a livello intestinale del calcio. I pomdori acerbi contengono inoltre la solanina che se ingerita in quantità eccessiva può provocare sonnolenza e nausea.

Attenzione al colore dei pomodori

Il colore dei pomodori è la cosa più importante a cui guardare. Il rosso indica che i pomodori sono maturi. Occorre sempre strifinare con le dita la parte intorno al picciolo. Se si sente l’aroma tipico del pomodoro, il frutto è maturo. Nel caso dei pomodori del tipo camone bisogna prestare più attenzione. Essendo di colore rosso/verde per capire se sono maturi bisogna guardare l’area intorno al picciolo. Dovrà essere verdastra con delle venature verdi che sfociano nella parte rossa.

Attenzione alla rosetta dei pomodori

Non sempre i pomodori si acquistano quando sono maturi. Quando si acquistano bisogna guardare la rosetta che è la zona opposta al picciolo. Deve essere rossa. Se è di questo colore singifica che i pomodori sono avviati verso la fase di maturazione.

Come leggere l’etichetta dei pomdori

Tutti devono sapere che i pomodori devono essere sempre accompagnati da alcune informazioni obbligatorie per legge. Esse sono: la natura, la categoria, il calibro e l’origine. Anzitutto nell’etichetta va specificato se si tratta di pomodori a grappolo, ovvero in infiorescenze, oppure pomodori individuali. Poi si dovrà anche trovare l’indicazione se si tratta di pomodori tondi, costoluti, oblunghi, ciliegini. Nella stessa categoria si dovrà specificare la categoria dei pomodori. E’ obbligatorio indicare se sono pomodori di categoria extra, prima o seconda. Il calibro esprime il diametro in millimetri dei pomodori. Infine la loro origineE’ obbligatorio indicare il Paese d’origine ma non la zona di produzione.