Non usare mai questa marca di riso: è tra le più scadenti in commercio

Chi naviga in internet ha la possibilità di conoscere alcuni dati frutto di test ed analisi sul riso. Alcune verifiche fanno molto riflettere soprattutto le persone che mangiano alcuni alimenti senza sapere cosa portano a tavola e se assumono sostanze pericolose. Quando facciamo la spesa al supermercato, per esempio, acquistiamo dei prodotti senza sapere la loro provenienza. Ci basta essere rassicurati dal loro aspetto e per nulla pensiamo al fatto che potrebbero anche contenere sostanze che provocano male alla nostra salute. Molte volte non ci facciamo caso ma tanti cibi che mangiamo sono trattati con i pesticidi e altre sostanze nocive per la nostra salute.

Se pensiamo all’informazione che riceviamo su cosa mangiamo ci accorgiamo che è molto carente. Non sappiamo mai se ciò che abbiamo acquistato è genuino oppure contiene sostanze dannose. Non esiste un tipo di informazione che spiega ai consumatori quali cibi mangiare perchè buoni e quali evitare perchè provocano problemi alla salute. In questo articolo poniamo l’attenzione sul riso perchè oltre ad essere l’alimento più consumato al mondo è quello che più di altri sfama e offre sazietà. Se osserviamo alcune verifiche effettuate su di esso ci accorgiamo che portiamo nei nostri piatti il riso insieme a delle sostanze che fanno male alla nostra salute. Stupisce come le persone non sanno se ciò che mangiano è genuino.

In questo articolo cercheremo di spiegare come possiamo scegliere fra le tante marche di riso quello migliore che non porta problemi alla salute. Vi spiegheremo a cosa dovete porre l’attenzione per non portare a casa una comfezione per nulla buona.  La prima attenzione è con la vista per mettere in atto una prova di qualità davvero importante su ciò che compriamo. Un’alta percentuale di chicchi rotti oppure dall’aspetto opaco e farinoso vi fanno avere un riso che tende alla collosità quando si cuoce perchè i frammenti cuoceranno prima di quelli interi. E’ importante guardare ciò che compriamo.

In conclusione non bisogna mai usare la marca di riso fra le più scadenti in commercio. E’ facile individuare quale non comprare osservando proprio i suoi chicchi. Attenzione se vi sono grani di riso spuntati o di altra varietà. Se ve ne sono di rotti o dall’aspetto opaco, gessoso, farinoso. Non sono ammessi grani ambrati che appaiono di colore paglierino chiaro e nemmeno grani gialli. Attenzione all’etichetta. E’ ammessa la vendita di riso con una quantità di chicchi difettosi purchè riporti l’indicazione “Riso sottotipo” ma voi state attenti nell’acquistarlo.