I miliardari che giocano a poker e il motivo per cui lo fanno

Nel mondo del poker online, sta emergendo, negli ultimi tempi, una tendenza nuova: sempre più miliardari, infatti, si stanno appassionando a questo adrenalinico spazio virtuale diventando protagonisti di partite anonime sul web. Il fenomeno, però, solleva una domanda: perché individui già ricchi scelgono di competere per premi che non si avvicinano alle somme che potrebbero permettersi di scommettere? Vediamo insieme quali sono i motivi di questa passione destinata a crescere. 

L’attrattiva dei siti poker online, anche top siti di poker italiani, per i miliardari è qualcosa che va al di là della semplice possibilità di vincere denaro. Coloro che decidono di farlo online hanno, infatti, delle ragioni precise che andremo ad esplorare e che partono, ad esempio, dalla voglia di non essere riconosciuti, di anonimato, uno dei maggiori vantaggi che il poker in rete è in grado di offrire. In un mondo digitale così controllato e così ampio, lo status finanziario e la vera identità di un giocatore possono restare, tranquillamente nascosti. Questo permette di potersi concentrare sul gioco e sulle abilità lasciando perdere i guadagni o la persona che si ha di fronte. 

La possibilità di livellare il campo di gioco a ciò che si vede sul tavolo vedere, garantisce, quindi, che le decisioni al tavolo siano prese senza pressioni legate ai soldi di una persona e senza pregiudizi. I miliardari che si approcciano ai siti poker apprezzano, dunque, la competizione in un ambiente dove il valore del proprio conto in banca non è un fattore determinante. La sfida, infatti, è solo sulle competenze di gioco, senza sapere nulla della vita della persona che ci sta accanto, senza avere altre informazioni che non siano legate alla partita. 

Poker online soldi veri: quali altre ragioni sono importanti?

I miliardari, che sono spesso alle prese con calendari pieni di impegni, trovano nel poker online italiano, o più genericamente nei siti di poker online tipo questi, una comodità fuori dal comune. L’opportunità, infatti, di poter giocare in qualsiasi momento e in un qualunque luogo si adatta perfettamente ai loro stili di vita in costante movimento. Il poker in rete, poi, elimina la necessità di spostarsi per partecipare ai tornei offrendo limiti di puntata di ogni genere e migliaia di titoli diversi. 

Oltretutto, il poker è un gioco di strategia che porta con sé nozioni di matematica e una certa abilità psicologica. Per molti miliardari, che hanno costruito la loro fortuna grazie a un grado di competenze elevato oppure hanno sfruttato la propria astuzia per vendere al momento giusto immobili od oggetti ereditati, come ad esempio alcune monete preziosissime risalenti al secolo scorso, il poker online rappresenta una sfida intellettuale affascinante. Il gioco, infatti, diventa una piattaforma in cui si possono affinare ed esercitare abilità in un contesto differente da quello professionale. Non dobbiamo, inoltre dimenticare, che la ricerca dell’eccitazione che deriva da una competizione e da un rischio, comunque, calcolato è qualcosa che tocca tutti, non solo coloro che hanno una grossa somma di denaro a disposizione. Questo brivido in un ambiente sicuro, in cui in una sola mano si possono ribaltare le sorti di una partita, è un qualcosa che poche altre attività possono offrire senza correre pericolo. 

Siti poker online: c’è chi, invece, con il poker è diventato ricco

Fino a questo momento abbiamo parlato di miliardari che si divertono a giocare a poker online senza essere riconosciuti e in qualsiasi parte del mondo si trovino. Va da sé che, nel contempo, ci siano, e ci siano stati, giocatori che sono diventati miliardari attraverso il poker. Alcuni, infatti, quelli più bravi e più scaltri, sono riusciti a creare il proprio patrimonio grazie al gioco reale, grazie a tornei online, grazie alle tante gare del World Poker Tour e tanto altro. Un nome tra tanti è quello di Dan Bilzerian, da più di un decennio al centro delle cronache sportive e di gossip. 

Questo strano personaggio, sempre circondato da donne bellissime, è famoso per i milioni guadagnati con il poker, per la sua vita sregolata, per le feste pazzesche e per la sua bravura al gioco. Alcuni anni fa, quando questa trash comedy era appena iniziata, qualcuno ha affermato che Bilzerian fosse ricco di suo, che fosse finta la favola del poverello che sbanca il casinò e cambia la sua vita in una notte. Probabile che la verità non si venga a sapere facilmente ma l’idea di un ragazzo che arriva a Las Vegas con soli 750 dollari in tasca e che, nell’arco di una sera, riesce a vincere una cifra considerevole non è solo una leggenda ma una delle tante storie che, nei siti poker online così come nei casinò fisici, accadono quasi quotidianamente. 

Cambia impostazioni privacy
Torna in alto