Un sentiero modello nel Parco delle Madonie. E’ dedicato a Fratel Biagio Conte

Un sentiero modello nel Parco delle Madonie.
Finalmente è arrivato il giorno dell’inaugurazione del sentiero Natura dedicato a Fratel Biagio Conte.
La cerimonia si svolgerà sabato 2 dicembre 2023, alle ore 10.00
presso il bivio di Portella Colla – Polizzi Generosa, alla presenza del Presidente della Regione Renato Schifani, dell’Assessore Al Territorio ed Ambiente Elena Pagana, di numerose autorità civili, militari e religiose e del parroco della Missione Speranza e Carità don Pino Vitrano.
Seguirà la visita guidata del sentiero, che Biagio ha percorso, alla ricerca di momenti di contemplazione e alla scoperta delle bellezza che la natura offre in quel meraviglioso angolo di paradiso delle Madonie.

Era il mese di novembre del lontano 2010, quando il giovane Biagio Conte, durante i suoi erranti spostamenti, isolandosi dalla caoticità del mondo per andare in cerca di verità alle quali aspirava il suo cuore, arrivò nel Parco delle Madonie. Lì vi rimase per 15 giorni, creandosi un luogo di meditazione immerso nel silenzio della Natura, un posto di preghiera dove era solito elevare al Cielo, sublimi forme di ringraziamento a Dio. Da un affaccio di rara bellezza naturale, ammirò il paesaggio e ne conobbe piante, fiori e alberi, grazie ad alcune guardie forestali che divennero ben presto, i suoi amici.
Quello di Biagio Conte, fu un’arte di operare il Bene che era in comunione con la Natura, con il Creato e con le persone che incontrava, fatta divenire l’alveolo polmonare del sentimento dell’Amore da lui tanto professato.
Fu per lui, il posto ideale per entrare ancora di più in relazione con il suo IO interiore, per dare ascolto a coloro che chiedevano aiuto. Percorse il sentiero di Piano Cervi anche con l’animo di chi, scrutando ogni piccolo particolare che incontrava, cercava di dare quiete al suo cuore, turbato dalle preoccupazioni dei “fratelli sofferenti”.
In quell’oasi naturale di Piano Cervi, cibandosi solo di quello che gli veniva offerto dalle guardie forestali, fratel Biagio condusse in altre occasioni periodi di eremitaggio, continuando a prodigare amore verso il prossimo, fraternità tra gli uomini e a compiere la sua missione.

Torna in alto