La birra induce un sonno profondo?

La birra induce un sonno profondo? Ecco la verità

La birra, bevanda millenaria che risale a tempi antichi, ha radici che si estendono fino all’antica Mesopotamia. Con il tempo, è diventata un pilastro della cultura sociale in molte parti del mondo, assumendo varie forme e sapori. Dall’aspetto artigianale alle birre internazionali, l’universo della birra offre una vasta gamma di gusti e profumi. Ecco un elenco di dieci varietà che rendono la birra una bevanda versatile e amata: lager, ale, stout, pilsner, IPA, weizenbier, saison, barley wine, sour beer, porter.

La birra aiuta a dormire? Su internet alcuni siti diffondono fake-news a cui prestare molta attenzione. Si dice, per esempio, che la birra induce un sonno più profondo anche se l’alcol può solo favorire il sonno iniziale e interferisce con le fasi più profonde. Si sostiene che la birra è un rimedio per l’insonnia ma l’alcol, a lungo termine, può disturbare il ciclo del sonno. Si indica la birra come sonnifero naturale ma al contrario, l’alcol può causare frequenti risvegli notturni.

In realtà quando la bira incontra il sonno sorgono diversi problemi. L’alcol, infatti, può causare problemi di sonno, come insonnia o apnee notturne. L’assunzione eccessiva di birra può compromettere il riposo notturno. L’alcol può peggiorare condizioni come l’ansia e la depressione. Per questo è molto importante consumare birra con moderazione, evitando il binge drinking. In particolare è bene evitare di bere birra poco prima di andare a letto. Per chi vuole bere dovrà scegliere birre con un contenuto alcolico più basso.

A riguardo si consiglia di alternare la birra con l’acqua per prevenire la disidratazione. Inoltre è sempre bene portare avanti qualche pausa alcolica occasionale. In particolare alcuni periodi senza consumo di alcol per garantire il recupero del sonno. E’ sempre bene monitorare il consumo tenendo traccia dell’assunzione di birra per evitare eccessi. Limitare l’assunzione notturna ed evitare di bere birra nelle ore più vicine al sonno. E’ sempre bene, infine, conoscere e rispettare le linee guida per un consumo responsabile.

In conclusione optare per birre di qualità e prodotte da birrifici affidabili. Accompagnare la birra con cibi leggeri e nutrienti. Assicurarsi di bere la birra con sufficiente anticipo rispetto all’orario di andare a letto. Mantenere una buona igiene del sonno, con regolari orari di riposo. Limitare la quantità di birra consumata. La birra e il sonno possono coesistere in arminia con scelte oculate e consapevoli. La chiave sta nella moderazione, nella selezione attenta delle birre e nel rispetto di una routine di sonno sana.

Torna in alto