Diocesi di Cefalù e Unesco Geopark Madonie collaboreranno per la crescita del territorio

Diocesi di Cefalù e Unesco Geopark Madonie collaboreranno per la crescita del territorio.
Si sono incontrati  in Episcopio a Cefalù il Vescovo, S.E.R. Mons. Giuseppe Marciante ed il Commissario straordinario dell’Ente Parco delle Madonie, Dr. Salvatore Caltagirone. Per dare il via ad una  intesa di collaborazione, una sinergia, su proposta dell’Ente Parco delle Madonie,  per dare anche seguito all’apposita raccomandazione indicata dall’UNESCO (Cattedrale e Geopark sono siti Unesco) nel corso della missione di riconvalida avvenuta lo scorso anno, per l’ottenimento della green card al Geopark Madonie.
“L’accordo – spiegano le parti – assume un ampio significato culturale e religioso, oltre che di sinergica stesura di un documento programmatico”.
Il Commissario Caltagirone, è lieto della positiva accoglienza ricevuta dal Vescovo di Cefalù.
“L’accordo con l’Ente Parco delle Madonie Afferma il Commissario Caltagirone – riguarderà proprio la definizione di attività, i cui potenziali di equilibrio e di crescita, attraverseranno lo sviluppo combinato di ipotesi progettuali con i diversi attrattori di ricchezza presenti nei territori coinvolti e la collaborazione con la Cattedrale sarà importante per giungere alla coralità delle persone, con una particolare attenzione rivolta ai giovani nel dare loro supporto.
Con l’intento di un concreto apporto di crescita nel territorio, lo scopo è, altresì, quello di rafforzare il reciproco valore identitario dei due siti Unesco, nel panorama nazionale ed internazionale della rete mondiale dei Geopark per renderli “sacrali ed inviolabili” con la luce delle loro grandi valenze geologiche e monumentali”.

Torna in alto