Furti di auto e moto fra Termini e Castelbuono: indagati cinque giovani palermitani

I Carabinieri del Reparto Territoriale di Termini Imerese e della Compagnia di Cefalù hanno portato avanti un’indagine su una serie di furti avvenuti tra gennaio e febbraio del 2023. Tre furgoni Piaggio Porter sono stati rubati a Castelbuono e Trabia, mentre una moto Yamaha T-Max è stata sottratta da un garage a Termini Imerese.

Le indagini hanno portato alla luce una rete di criminalità organizzata, con cinque individui tra i 20 e i 29 anni, tutti originari e residenti a Palermo, coinvolti nei furti. Sono stati accusati di furto aggravato in concorso e furto in abitazione.

L’attività investigativa è stata avviata immediatamente dopo i fatti, quando un’auto sospetta è stata notata da un equipaggio della Sezione Radiomobile di Termini Imerese. Questo avvistamento è stato cruciale per l’avvio dell’indagine, e ha permesso alle autorità di identificare tre dei cinque indagati, che si trovavano a bordo del veicolo, come potenziali responsabili dei furti.

La collaborazione tra le centrali operative di Termini Imerese e Cefalù è stata fondamentale per il successo dell’operazione investigativa. Il coordinamento tra le forze dell’ordine ha permesso di monitorare efficacemente il territorio e identificare i sospetti, portando alla chiusura delle indagini e alla notifica dell’informazione di garanzia.

Questo risultato è il frutto di un impegno costante da parte delle autorità nel contrastare la criminalità e garantire la sicurezza delle comunità locali. Il lavoro svolto dai Carabinieri dimostra l’importanza della vigilanza e della collaborazione tra le forze dell’ordine e la comunità nel contrastare il crimine organizzato e proteggere i cittadini.

Cambia impostazioni privacy
Torna in alto