E Petralia Soprana diventa punto di riferimento per le Madonie

La sede dell’Unione dei Comuni delle Madonie sarà a Petralia Soprana. La scelta di trasferire la base operativa dell’unione delle Petralie e dell’Imera Salso da Petralia Sottana nella vicina Soprana è arrivata con l’approvazione delle modifiche allo statuto dell’Ente sovracomunale che vede assieme dal 2008 i comuni di Blufi, Bompietro, Petralia Soprana e Petralia Sottana. Diventato esecutivo il nuovo strumento statutario, approvato dopo tre votazioni previste, ai municipi che già ne fanno parte si potranno aggiungere tutti gli altri delle alte e basse Madonie e dell’Himerese che rientrano nella nuova Strategia Nazionale Aree Interne (SNAI). Tutto ciò con il fine di poter associare alcuni servizi nell’ottica dell’ottimizzazione delle spese, senza rinunciare alla qualità e alle funzioni e sopratutto per poter gestire al meglio le nuove funzioni associate in materia di istruzione, sanità, trasporto pubblico locale e reti digitali. “In qualità di presidente dell’Unione – afferma il sindaco di Petralia Soprana Pietro Macaluso (nella foto) – devo evidenziare l’impegno di tutti i componenti il consesso sovracomunale grazie al quale è stato possibile modificare lo statuto garantendo continuità alla nostra Unione che diventa il punto di riferimento per tutti i comuni che fanno parte dell’area riguardante la SNAI che comprende 21 municipalità. Da sindaco di Petralia Soprana sono contento di poter ospitare la sede e la presidenza di questo importante organo sovracomunale. Per tale possibilità data a Petralia Soprana voglio ringraziare i colleghi sindaci e tutti i consiglieri dell’Unione delle “Petralie e dell’Imera Salso”. L’area delle Madonie e dell’Himera individuata, su una serie d’indicatori, include 21 Comuni: Castelbuono, Collesano, Gratteri, Isnello, Pollina, San Mauro Castelverde, Alimena, Blufi, Bompietro, Castellana Sicula, Gangi, Geraci Siculo, Petralia Soprana, Petralia Sottana, Polizzi Generosa, Aliminusa, Caccamo, Caltavuturo, Montemaggiore Belsito, Scillato, Sclafani Bagni.