Maria Giuliana assumerà servizio presso l’Ambasciata di Berlino

In data 5 novembre il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale  ha completato la procedura di nomina della professoressa Maria Giuliana, che assumerà il ruolo previsto per il personale destinato all’estero in qualità di Lettore per la promozione della lingua e cultura italiana nel mondo,  con sede di destinazione l’Università di Halle-Lipsia. Pertanto dal 14 novembre p.v. assumerà servizio presso l’Ambasciata di Berlino e poi presterà la sua attività presso le suddette università. Tale incarico prestigioso giunge improvvisamente il 22 settembre scorso, dopo molti anni dal concorso emanato dal MAE nel 2011 e a cui la stessa aveva partecipato attestandosi in ottima posizione nella graduatoria definita dopo varie e complesse procedure attinenti al concorso stesso.

La professoressa Maria Giuliana, docente di tedesco presso l’IIS Mandralisca di Cefalù e da molti anni ormai impegnata in incarichi di Formazione Nazionale del MIUR rivolte ai docenti, nello sviluppo di azioni progettuali e di attività culturali sul territorio in qualità di esperta e attualmente anche membro del CDA della Fondazione Mandralisca di Cefalù, ha accettato l’incarico aprendosi ad una nuova fase della sua vita, che la vedrà operare a stretto contatto con le rappresentanze diplomatiche all’estero e gli Istituti di Cultura, nella promozione del patrimonio culturale e linguistico dell’Italia e senz’altro,  e a maggior ragione, di quello della Sicilia e del suo territorio, a partire da Cefalù e il territorio madonita.

Attualmente sono 110 i lettori destinati all’estero, di cui solo 44 nella UE e complessivamente in 63 Paesi del mondo.  I lettori sono destinati ai vari Paesi non omogeneamente, ma in base a specifici accordi culturali di carattere bilaterale e dei relativi protocolli esecutivi. L’italiano è la quarta lingua più studiata al mondo e l’interesse verso il made in Italy risulta sempre più crescente, legato alla creatività e alla cultura. Proprio il 17 e 18 ottobre scorsi si è svolta a Firenze la seconda edizione degli Stati Generali della lingua italiana, intitolata Italiano Lingua Viva. L’evento è stato di portata mondiale ed è stato dedicato ad approfondire i temi della promozione linguistica e culturale all’estero con particolare attenzione al ruolo del mondo dell’impresa e delle produzioni creative del Made in Italy.

“Solo in Germania i Lettorati di promozione della lingua e cultura italiana nelle Università sono 12, da sempre i rapporti con la Germania hanno rappresentato un patrimonio indiscutibile di scambi bilaterali e la Germania è sempre stata per l’Italia un partner privilegiato per la costruzione di una comune area europea per l’Università e per la Ricerca. Presterò la mia attività innanzitutto presso la Martin Luther Universität Halle –Wittenberg (città natale di Martin Lutero e di Händel) e   l’Università di Leipzig (città natale di Goethe, Schiller, Bach e città della musica e della Letteratura per eccellenza),  mi predispongo con umiltà e con gratitudine verso il mio Paese al nuovo compito, e come sempre ho fatto nel mio percorso professionale, spero di mettere a disposizione di tutti le competenze che ho maturato unite all’entusiasmo del fare, per la realizzazione di percorsi di crescita” ciò dichiara la professoressa Maria Giuliana la quale rassicura tutti anche sulla sua presenza a Cefalù, dal momento che quella di Sant’Ambrogio sarà sempre la sua “casa”.