Zannella Basket, torna la pace con la Brigata Ultrà

La Brigata Ultrà Cefalù e la Zannella Basket Cefalù, dopo un costruttivo confronto tra le parti, finalizzato a chiarire una serie di incomprensioni generatesi nelle ultime settimane tra la tifoseria organizzata e la Società, intendono, di comune accordo, porre fine alle polemiche che negli ultimi giorni hanno turbato non poco l’intero ambiente sportivo cittadino. Sia la tifoseria che la Società, con le dovute distinzioni di ruolo, non hanno altro fine che quello di elevare i colori cittadini, e questo valore, fondamentale per ogni appassionato cefaludese, va sostenuto e tutelato con la massima coesione tra dirigenza e tifoseria, che condividono lo sconfinato amore verso Cefalù ed un meraviglioso sport quale la pallacanestro.
La Brigata Ultrà Cefalù, comprendendo di aver ecceduto nei toni assunti negli ultimi giorni, rivolge le proprie scuse nei confronti di tutti coloro che si sono ritenuti offesi dalle parole utilizzate nelle proprie esternazioni, in primis (come precedentemente sottolineato dalla stessa B.U.C.) al Presidente Dott.ssa Emilia Anastasi, la cui generosità nei confronti dell’intera città è fonte di indiscutibile riconoscenza da parte di tutti i cefaludesi. La Zannella Basket Cefalù, come da precedente comunicato, ribadisce di comprendere che quanto successo fosse in gran parte dovuto alle incomprensioni di cui sopra.
Dalla prossima gara interna, quindi, il Palasport “Ignazio Cefalù” potrà contare su quell’importantissimo contributo di colore e calore apportato dalla Brigata Ultrà Cefalù, nella speranza che anche i recenti accadimenti rappresentino una tappa di maturazione e crescita per tutta la Cefalù dei canestri.

ZANNELLA BASKET e BRIGATA ULTRÀ, UNITI PER CEFALÙ!