Elezioni comunali a Cefalù: arriva la quinta candidatura

«Cefalù è il paese che amiamo, qui abbiamo le nostre radici, le nostre speranze, i nostri orizzonti. Abbiamo incontrato alcuni tra i candidati alla poltrona di Primo Cittadino, per valutarne impegno e competenza. Non ci hanno convinto! Per questo motivo, abbiamo deciso di andare per la nostra strada e presentare una lista in cui convergano le idee e le capacità di quanti, giovani e meno giovani, abbiano a cuore le sorti della nostra città». L’annuncio in un comunicato firmato «il direttivo di PuntoEsclamativo Cefalù». Sono i giovani di Punto interrogativo che da alcuni anni tengono alta l’attenzione della città con le loro attività. Un gruppo di giovani che è nato stupendo i cefaludesi affiggendo alcuni manifestini che hanno incuriosito la città. «E’ giunta l’ora delle decisioni irrevocabili – si legge nel comunicato – svestiamo i panni di una giovane irriverenza per indossare quelli di una matura ed attiva partecipazione. Ciò necessita un deciso cambiamento, di marcia e di punteggiatura. Oggi muore Punto Interrogativo. Oggi nasce Punto esclamativo! W la Cefalù che non sta alla finestra ma che sceglie!»

Quella di «punto esclamativo» è la quinta candidatura ufficiale in vista delle prossime elezioni comunali. Al momento non si conosce il nome del loro candidato sindaco. Questa nuova candidatura arriva nell’ordine dopo quella dell’attuale sindaco, di Rosario Fertitta, di Pippo Guercio e di Fabrizio Piscitello. Con loro dovrebbero esserci anche un giornalista, il candidato dei 5 stelle e un medico le cui candidature dovrebbero arrivare presto. In tutto, quindi, i candidati sindaco di Cefalù potrebbero essere otto. Di questi solo uno dovrebbe correre con il simbolo di un partito: il candidato del movimento cinque stelle. Per il resto gli altri sette correranno con i simboli di liste civiche.