Realtime blog trackingRealtime Web Statistics Il mondo delle app non conosce crisi: cosa accade in un mercato da miliardi di dollari
Cefalunews

Il mondo delle app non conosce crisi: cosa accade in un mercato da miliardi di dollari

Quasi 26 miliardi di nuovi download in tutto il mondo tra i due principali store, App Store di Apple e Google Play, nei primi nove mesi del 2017, l’8% in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, con introiti per 17 miliardi di dollari: il mercato delle app non sembra intenzionato a fermarsi e i dati parlano chiaro.

Le ultime rilevazioni pubblicate dal sito App Annie mostrano, infatti, come il mercato delle applicazioni per smartphone, tablet e supporti digitali continui a crescere anno dopo anno, con picchi di aumenti nei download nei Paesi in via di sviluppo, India e Indonesia per esempio, in cui la rapida diffusione degli smartphone è associata a tassi di crescita vertiginosi degli store digitali.

A farla da padrona, però, sono altri mercati asiatici, come quello cinese, particolarmente importante sia per spesa dei consumatori che come crescita in termini assoluti, e quello sudcoreano, al secondo posto per consumo complessivo e crescita del mercato stesso.

Senza gettare lo sguardo troppo oltre confine, però, è facile comprendere quanto, nel giro di pochi anni, le app abbiano cambiato la nostra vita: comunichiamo e ci organizziamo con amici e colleghi tramite sistemi di messaggistica istantanea, effettuiamo acquisti con pochi tocchi dello schermo, prenotiamo vacanze, ci informiamo, scegliamo dove mangiare, controlliamo il conto corrente. Quasi tutte le nostre azioni quotidiane passano attraverso le app, senza le quali molte persone forse si sentirebbero addirittura perse.

Ma le applicazioni mobili non hanno modificato solo le nostre abitudini quotidiane, come leggere il giornale, guardare la tv o ascoltare musica, bensì anche il modo di fare sport o di divertirci con gli altri, magari sfidando gli amici in una partita a scacchi o in un torneo di poker: basti pensare a come sia diventato semplice battersi con avversari dall’altra parte del globo da quando un operatore leader del gaming on line come PokerStars Casino ha introdotto sul mercato un’applicazione ad hoc.

Insomma, sui nostri smartphone e tablet possiamo trovare una sorta di “mondo parallelo” diventato parte integrante della realtà di tutti i giorni.

Ma quali sono in realtà le app attualmente più scaricate e utilizzate?

A dominare il mercato sono sicuramente le app di messaggistica istantanea e dei Social Network, Facebook, Instagram, Whatsapp, Messenger, solo per citarne alcune, che ormai coinvolgono persone di tutte le età e di qualsiasi ceto sociale, seguite dal settore del Business (gruppi di lavoro, ricerca di annunci, gestione di documenti) e videogiochi, dai passatempo ai giochi di strategia, passando per poker, roulette e giochi di carte. Non mancano, poi, le app collegate a siti di informazione, come quotidiani on line; di comparazione, come Booking per il settore alberghiero e TripAdvisor per la ristorazione; di shopping, Amazon e Ebay su tutti; e di banking on line.

Nonostante le numerose opzioni, tuttavia, le ricerche rilevano che, a livello internazionale, gli utenti non usano più di 10 app al giorno. Gli italiani per esempio, che mediamente ne posseggono 30 sullo smartphone, ne utilizzano solo 5 ogni giorno e 13 in un mese.

Un ultimo dato da non sottovalutare è, infine, quello delle app scaricate e subito cancellate: a molti utenti, infatti, capita di effettuare diversi download per semplice curiosità, disinstallando subito il programma perché poco interessante, lento o malfunzionante.

E voi, quali app usate più spesso?