Realtime blog trackingRealtime Web Statistics L'Atalanta batte il Napoli
Cefalunews

L’Atalanta batte il Napoli

“Non ci siamo snaturati per niente, abbiamo giocato la nostra gara con le nostre caratteristiche e tutti i ragazzi hanno offerto una prestazione straordinaria. Per noi raggiungere la semifinale era un obiettivo fantastico, ci siamo riusciti e ora la stagione è più corposa”, ha dichiarato Gian Piero Gasperini dopo la vittoria contro il Napoli al San Paolo.

“Sono tutti ragazzi straordinari, più giovani e meno giovani, come il Papu che offre sempre stagioni importanti. L’anno scorso la nostra vittoria qui segnò la svolta della nostra stagione, ci ha dato consapevolezza per raggiungere l’Europa. Questa è altrettanto importante, è un risultato che ci permetterà di giocare sulle due gare una manifestazione che quando arriva nella fase finale diventa un traguardo importante”.

Gasperini non vuole sentire parlare di un Napoli bis: “Ad un certo punto hanno messo dentro anche Mertens e Insigne, hanno una rosa da squadra importante. Noi riusciamo a cambiare un po’ più spesso, aver fatto anche le Coppe ha permesso di utilizzare più giocatori, stasera credo che abbiamo vinto contro un Napoli ‘vero'”.

SARRI: “NELLA RIPRESA TROPPO DISTRATTI”: “Nel primo tempo eravamo convinti e compatti, giocando ad un buon livello. Nel secondo invece la squadra mi è parsa troppo distratta”. Maurizio Sarri analizza così la sconfitta del Napoli contro l’Atalanta nel Quarto di Finale di TIM Cup.

“Non so spiegarmi questo calo di attenzione che ha avuto la squadra. Probabilmente nelle gare di Coppe non riusciamo ad esprimerci con la dovuta determinazione. Non comprendo questa inversione di tensione rispetto al campionato. Probabilmente sarà un fattore inconscio o forse diamo meno peso e importanza a certe gare rispetto ad altre. Ed in entrambe le eventualità è un errore che abbiamo commesso”.

“Se può aver influito il turnover? Direi proprio di no, perchè nel primo tempo, quando c’erano meno titolari in campo, la squadra si è espressa meglio. Non credo sia una questione di uomini ma di atteggiamento, perchè è nella ripresa, ribadisco, che ho visto troppe distrazioni”.

“A questo va aggiunto che l’Atalanta è una di quelle squadre che per caratteristiche ci mette sempre in difficoltà. Hanno fisico e tecnica per toglierci ritmo. E’ un avversario che soffriamo, e se dovessimo ripetere il secondo tempo di stasera anche a Bergamo, torneremo a soffrire allo stesso modo. La squadra mentalmente sta bene, dopo la sconfitta con la Juventus le abbiamo vinte tutte. Non penso ci sia una flessione psico fisica, piuttosto ritengo che si sia messa in campo minore attenzione rispetto alle gare precedenti”.

Ritroverete l’Atalanta a breve in campionato: “Sì, dovremo essere feroci e aggressivi soprattutto in fase difensiva, perché se concediamo come stasera allora saranno problemi. Dobbiamo tornare a giocare al 100 per 100. E’ l’unico modo per potercela giocare…”.